Rimini. un locale chiuso e 51 persone sanzionate

Anche nel fine settimana appena trascorso è proseguita la vigilanza su tutto il territorio della Provincia da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Rimini in funzione del rispetto delle disposizioni preventive “anti covid-19”, con posti di controllo in tutto il territorio e pattuglie a piedi per le vie dei centri storici. A tal fine sono stati sottoposti a serrato screening tutti gli automobilisti e chiunque è stato trovato per strada dopo l’orario consentito, al fine della verifica delle condizioni per lo spostamento quali le note comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute.

In particolare, nel centro storico di Rimini e nei comuni limitrofi, i Carabinieri della Compagnia di Rimini hanno controllato 313 persone di cui 37 sanzionate per inosservanza divieto di assembramento e circolazione senza valida giustificazione al di fuori degli orari consentiti. Sono stati n.43 gli esercizi pubblici controllati di cui uno soltanto sanzionato, anche con la chiusura temporanea di 5 giorni, ubicato nella zona Bellariva di Rimini, poiché venivano trovati degli avventori “regolarmente” serviti al tavolo.

Per la Compagnia di Riccione, i servizi di questo fine settimana hanno permesso di controllare: 478 persone, di cui 13 sanzionate per inosservanza divieto spostamento senza giustificato motivo; in particolare, tre giovani sono stati sorpresi mentre giocavano a calcetto nel parco della Resistenza di Riccione; 34 esercizi pubblici controllati.