Rimini. Un parco urbano con giochi e palestre e un parcheggio da duecento posti: approvato il progetto di riqualificazione della stazione del Metromare Miramare Airport

Sarà un hub intermodale immerso nel verde quello che si svilupperà alla stazione Miramare Airport, ultimo stop del Metromare prima del confine con Riccione.

La Giunta comunale ha approvato lo studio di fattibilità per il progetto di riqualificazione della fermata di via Cavalieri di Vittorio Veneto, uno dei principali snodi dell’infrastruttura che collega la stazione ferroviaria riminese a Riccione.

La realizzazione del servizio di mobilità sostenibile, ad oggi lungo quasi dieci chilometri e che tocca quindici stazioni intermedie, ha rappresentato l’occasione per riqualificare le aree toccate dal tracciato anche attraverso l’inserimento di nuove funzioni. È il caso del progetto che interessa la fermata “Miramare Airport”, dove al potenziamento del servizio di hub intermodale corrisponde la volontà di valorizzare e rendere maggiormente fruibile l’intera area in cui la stazione si colloca.

Il progetto prevede la riqualificazione dell’area ricompresa tra Via Cavalieri di Vittorio Veneto, Via Novara, Via Pullè e la ferrovia Adriatica attraverso la realizzazione di un ampio parco urbano e di un parcheggio di 200 posti a servizio dell’area verde e della fermata del MetroMare e del vicino aeroporto. Sotto il profilo ambientale, l’intento è di mantenere il “texture” agreste presente, conservando le caratteristiche arboree e arbustive tipiche delle zone costiere. Un paesaggio ‘rurale’ ma con funzioni innovative: l’area infatti sarà integrata con aree attrezzate a palestra e climbing, uno spazio per gli orti urbani e un parco giochi per bimbi, il tutto collegato con dei percorsi pedonali e adeguatamente illuminato.

Il nuovo parcheggio da 200 posti sarà dunque a servizio del nuovo parco dedicato e offrirà anche l’occasione di potenziare l’intermodalità di trasporto e interconnessione, sia per raggiungere la fascia a mare, sia per l’aeroporto Fellini, distante 800 metri. Recentemente infatti l’Amministrazione ha acquisito un’ampia porzione di terreno a ridosso di Via Cavalieri di Vittorio Veneto che servirà alla realizzazione della nuova rotatoria sulla statale nell’ambito degli interventi finanziati coi Fondi Sviluppo e Coesione 2014 – 2020 e che potrà essere utilizzata per realizzare una navetta autonoma di collegamento tra la fermata del Metromare e l’aeroporto.

“Così come vogliamo intervenire sulla fermata di via Pascoli trasformandola zona in uno spazio verde e culturale, allo stesso modo a Miramare vogliamo migliorare l’inserimento della stazione nel contesto urbano – sottolinea l’assessore alla mobilità Roberta Frisonivalorizzando le caratteristiche originarie dell’ambiente e inserendo al contempo nuove funzioni che trasformino la stazione in un luogo da vivere. Nel caso della fermata di Miramare Airport vogliamo sfruttare al massimo le potenzialità dell’area allo scopo di favorire il trasporto intermodale, nei collegamenti ferro-gomma”.