Rimini. Violenza, minacce e persino stupro: ex marito riminese condannato a 5 anni

58enne riminese condannato a 5 anni. Secondo quanto ricostruito in tribunale, dal 2015 era causa di violenze e angherie alla moglie ovvero da quando la donna, aveva deciso di volersi separare. Non poteva uscire di casa, era controllata sui social. Il marito\padrone decideva anche i pasti per la consorte. Violenze fisiche, minacce psicologiche attuate con la minaccia di suicidarsi gettandosi dal cornicione del tetto o dal balcone. Di fronte al rifiuto di avere rapporti sessuali l’uomo la aveva persino stuprata. Il gip ha descritto l’imputato come possessivo e violento “con il pericolo concreto e attuale che commetta altri delitti della stessa specie”.