Rimini. Violenza sessuale su 90enne alla casa di riposo: assolto per insufficienza di prove operatore

Giu 9, 2021

  • Condividi l'articolo

    Si è concluso così ieri mattina, con due condanne e una assoluzione, il processo a carico di tre ex operatori di una casa di riposo della Valconca, accusati di maltrattamenti e lesioni nei confronti degli anziani degenti. Il giudice ha condannato a due anni di reclusione (pena sospesa) due ex operatori sanitari della residenza sanitaria assistita: una donna di 56 anni ed un uomo di 60 (l’accusa aveva chiesto una pena di 4 anni). Ha invece assolto “per insufficienza di prove”, un altro ex collega, oggi 70enne, sul cui capo pendeva anche l’accusa di violenza sessuale ai danni di un’ospite 90enne: per lui il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a 5 anni e 11 mesi.