Rimini. Vuole obbligare la moglie ad abortire: la prende a calci e pugni nella pancia

Giu 23, 2022

  • Condividi l'articolo

    Noto imprenditore del mondo della notte arrestato per maltrattamenti in famiglia. Grazie al contributo dato dai genitori della vittima l’incubo per la vittima è finalmente cessato.Una vicenda fatta di alcol e droga consumati dall’uomo che copriva la donna di insulti, minacce, vessazioni di vario genere e aggressioni fisiche. In un caso la ha trascinata in camera da letto, l’ha buttata sul materasso e l’ha più volte colpita con dei pugni alla testa. In un’altra occasione un cazzotto le aveva provocato una profonda lacerazione ad uno zigomo. La donna ha inoltre raccontato che quando il 37enne aveva appreso che sarebbe diventato padre per alcuni giorni ha cercato di convincerla ad abortire: quando lei si è opposta ha iniziato a prenderla a pugni e calci sulla pancia.

  • Il vescovo ausiliare di Roma: ‘Rischiamo la giungla urbana’

    Il vescovo ausiliare di Roma: ‘Rischiamo la giungla urbana’

    Roma rischia di diventare "una giungla urbana".Lo dice mons. Benoni Ambarus, vescovo ausiliare della città parlando del degrado urbano che richiederebbe da parte delle istituzioni "uno scatto di dignità a fare delle scelte che sappiano di futuro, non di tornata...