RIMINI. ZOCCARATO E RINALDI (LEGA): “IL PARCO DEL MARE CREA NUOVE DISCRIMINAZIONI, SERVE LA DISABILITY CARD”

Giu 21, 2022

  • Condividi l'articolo

    Rimini, 20 giugno. “Durante il consiglio tematico di giovedì 16 giugno, in cui i dirigenti ed i tecnici dell’Amministrazione si sono prodigati nel celebrare una città attenta e produttiva sul tema delle disabilità, non è stato proposto però alcun progetto o idea a fronte della più grande barriera architettonica che noi stessi abbiamo innalzato: il Parco del Mare. Quello che appare ormai evidente è che da un lato il nuovo look del lungomare migliora selettivamente la vita delle persone affette da disabilità che vivono a ridosso della spiaggia, peggiorandola parallelamente a quelli che dalla spiaggia invece vivono lontani, che vedono drasticamente peggiorate le loro possibilità di accesso al mare, non potendovi più parcheggiare a pochi passi.

    Ci chiediamo come ancora non sia stata adottato uno strumento semplice ed inclusivo come la Disability Card, promossa in questi mesi dal Ministro per le Disabilità Erika Stefani. Attraverso questa tessera alcune realtà a noi vicine, come Ferrara e presto anche Riccione, hanno dimostrato un chiaro interesse nei confronti di una misura volta a contribuire ad una piena e vera inclusione delle persone con disabilità, attraverso i principi cardine della piena accessibilità e della semplificazione.

    La Disability Card permetterebbe infatti alle persone con disabilità una serie di servizi scontati o gratuiti nei luoghi di cultura e svago come siti archeologici, teatri, parchi a tema, piscine e spiagge. Rimini, che si candida a capitale della cultura per il 2024, non può certo rimanere indifferente ad uno strumento che risponde al grido di necessità delle fasce più fragili della nostra comunità e che si presta a rappresentare un vantaggio per coloro che ne hanno accesso, come pure per i gestori dei servizi che vedrebbero un nuovo slancio per loro attività.

    Suggeriamo pertanto all’Amministrazione di stipulare il prima possibile una convenzione aderente al progetto Disability Card, dimostrando in tal modo di avere una reale attenzione per un’idea di inclusione vera, che superi la semplice retorica di partito, e risulti capace di impattare concretamente su coloro i quali hanno più bisogno. Troppo spesso le parole sono belle a sentirsi, ma i fatti che ne susseguono, procedono per strade opposte” così in una nota il consigliere comunale della Lega Matteo Zoccarato e la responsabile del Dipartimento Disabilità Lega Romagna Raffaella Rinaldi.

    Lega Romagna

  • Regole e costumi

    Regole e costumi

    Almeno per numeri assoluti raccolti nelle elezioni amministrative, il centrodestra non dovrebbe mettersi a lutto: ha preso mezzo milione di voti più del centrosinistra. Il problema semmai è come sia riuscito ad indispettire i suoi elettori al punto da non riuscire a...

    Mondiali: Fifa; dal 5 luglio nuova finestra vendita biglietti

    Mondiali: Fifa; dal 5 luglio nuova finestra vendita biglietti

    (ANSA) - ROMA, 29 GIU - Dal 5 luglio prossimo si aprirà una nuova fase di vendita dei biglietti per i Mondiali in Qatar. in programma dal 21 novembre al 18 dicembre prossimi, e che durerà fino al 16 agosto alla stessa ora. Lo ha reso noto la Fifa, informando che...