Rosso Valentino, libro celebra il colore-icona della maison

Condividi l'articolo

( – ROSSO VALENTINO – TESTO di CHARLIE PORTER (Assouline, pp. 304, 200 illustrazioni, 250 euro) – “Per la maison Valentino, il rosso non è solo un colore. È un simbolo indelebile, un logo, un elemento iconico del brand, un valore. Si può dire che Nessuno capisce il rosso come Valentino”.
    In una celebrazione a tutto tondo del rapporto della maison italiana con questo colore, Valentino Rosso attinge a oltre cinquant’anni da uno degli archivi della moda conservati più metodicamente ,per un autorevole catalogo ragionato che presenta oltre 180 dei capi di abbigliamento e degli accessori più iconici della maison Valentino, dai leggendari abiti in seta e dalle creazioni di Haute Couture in chiffon alle slingback “Rockstud” in nappa e alle cinture con fibbia VLogo Signature e finitura in ottone anticato. Il titolo del volume, che ripercorre le varie epoche di Valentino Garavani fino all’attuale direttore creativo, Pierpaolo Piccioli, illustra l’impareggiabile legame della casa di moda con uno dei colori più passionali, seduttivi, potenti e culturalmente simbolici del mondo.
    Era la fine degli anni Cinquanta e Valentino Garavani era un giovane studente attratto dal mondo della moda. Mentre stava per assistere ad uno spettacolo all’Opera di Barcellona, restò folgorato dall’abito rosso di un’elegante signora seduta in un palco. L’intensa nuance di colore conquistò Valentino, convincendolo ad eleggere il rosso, cromia simbolo del suo futuro marchio, fondato nel 1959. La particolare tonalità di rosso, non paragonabile a nessun altra cromia simile, perché è un mix di corallo, lacca, cremisi, geranio, non ha mai smesso di essere simbolo del brand Valentino. Ecco perché, oggi viene celebrata con il nuovo volume realizzato in collaborazione con la casa editrice di lusso Assouline. Il prezioso oggetto, intitolato Rosso Valentino, narra l’evoluzione dell’iconico colore rosso: dalle radici della maison fino alla visione creativa di Pierpaolo Piccioli con l’ideazione concettuale del suo colore distintivo, Valentino Pink PP.
    Charlie Porter è un giornalista e curatore di testi, il cui ultimo libro è What Artists Wear. Scrive per testate come Financial Times, New York Times, Luncheon e i-D, e ha lavorato per The Guardian, l’edizione britannica di GQ e Fantastic Man. È stato un giurato per il Turner Prize, nel 2019, lo stesso anno in cui ha curato la mostra di gruppo Palimpsest al Castello di Lismore in Irlanda. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte