Russia: “Immorale l’esclusione di Mosca dal funerale della Regina”

Condividi l'articolo

   La Russia giudica “profondamente immorale” e “blasfema” la propria esclusione – imposta dal governo britannico di Liz Truss assieme a quella dei soli Afghanistan, Bielorussia, Birmania, Siria e Venezuela – da qualunque invito, anche a livello di ambasciatori, ai funerali di Stato di domani della regina Elisabetta II. Lo sottolinea la Bbc rilanciando una dura dichiarazione rilasciata due giorni fa al riguardo da Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri di Mosca.

    Londra – nelle parole di Zakharova, affidate anche ai suoi profili social – avrebbe deciso di “cercare di strumentalizzare una tragedia nazionale, che ha toccato i cuori di milioni di persone nel mondo, a scopi geopolitici e contro il nostro Paese”.

    La stessa Bbc evidenzia del resto come i rapporti attuali fra Russia e Regno Unito siano collassati a un livello di ostilità superiore persino a quello della Guerra Fredda, dopo l’invasione dell’Ucraina. E nota come il Cremlino – pur avendo trasmesso un messaggio caloroso di condoglianze a nome di Vladimir Putin, e poi un secondo messaggio di felicitazioni al nuovo re, Carlo III – avesse escluso fin dall’inizio un’ipotetica partecipazione del presidente ai funerali di Londra. 

Si chiude oggi l’omaggio di popolo, Carlo riceve i leader

Intanto è proseguito per la quarta e ultima notte, nonostante le temperature minime scese a Londra di nuovo sotto i 10 gradi, l’afflusso record di folla verso l’omaggio finale alla spoglie della regina Elisabetta, esposte alla Westminster Hall. I tempi di attesa per chi è in fila sono ora attorno alle 13 ore (dopo aver sfiorato le 24 al picco di giovedì), con la chiusura degli accessi alla coda prevista in giornata. Continuano intanto gli arrivi nella capitale britannica di capi di Stato, di governo e rappresentanti di Paesi d’ogni continente (circa 500 in totale), invitati ai solenni funerali di Stato della sovrana 96enne domani dalle 11 locali nell’abbazia di Westminster, prima della sepoltura privata al Castello di Windsor. Fra gli altri è atteso il presidente Sergio Mattarella, mentre Joe Biden è giunto dagli Usa.

Oggi i dignitari vip verranno accolti da re Carlo III e della regina consorte Camilla a palazzo per un ricevimento formale pre esequie: ricevimento a cui interverranno pure i vertici politici del Regno Unito (a incominciare dalla neo premier Liz Truss, attesa prima da un’udienza a tu per tu con Carlo) e i membri senior della Royal Family. Resta peraltro da sciogliere il “giallo” sui duchi di Sussex, Harry e Meghan: che secondo un giornale avrebbero ricevuto inizialmente l’invito a partecipare all’evento per volere del re – padre di Harry – salvo vederselo poi revocare dal cerimoniale di corte non essendo più in servizio attivo di rappresentanza della dinastia fin dallo strappo seguito al loro trasferimento in America del 2020. In serata, infine, è prevista la trasmissione integrale d’un intervento televisivo di Camilla in memoria di Elisabetta II – già anticipato nei contenuti essenziali dalla Bbc – è quindi un minuto di silenzio nazionale in tutto il Regno in onore della monarca scomparsa dopo 70 anni sul trono.


Fonte originale: Leggi ora la fonte