Salone della Cultura, il libro è la star

Nov 17, 2021

  • Condividi l'articolo

    MILANO – Rarità come il “Varon Milanes” di Giovanni Capis (1606), esistente in pochissimi esemplari, un dizionario etimologico del lessico milanese sull’origine latina e greca del dialetto meneghino, o come la “Storia genuina del Cenacolo insigne dipinto da Leonardo da Vinci” pubblicata da padre Domenico Pino, prima monografia del 1796; prime edizioni del ‘900, da quelle di Eugenio Montale “Ossi di seppia” e “Finisterre”, stampato in 200 esemplari, di cui 150 numerati, a “Il Dottor Zivago” di Boris L. Pasternak, fino a tutte le opere di Dino Buzzati, nei 50 anni dalla scomparsa. E ancora, opere preziose come il Manoscritto “Il pubblico e l’artista” di Fortunato Depero e l’intera collana di libri “I satelliti” ideata da Bruno Munari per Bompiani. Sono solo alcune delle “chicche” per bibliofili, esperti, collezionisti e appassionati della carta stampata che si potranno ammirare alla quinta edizione del “Salone della Cultura”, in programma a Milano il 20 e il 21 novembre. Il Salone, che si svolgerà al Superstudio Maxi in Via Moncucco, presenta un’ampia scelta di opere rare, libri esauriti, introvabili, preziosi o d’artista, prime edizioni, manoscritti e incunaboli proposti dall’Associazione Librai Antiquari d’Italia (A.L.A.I.), con l’idea di riunire in uno stesso luogo libri di ogni tipo, nuovi, usati e antichi. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Variante Omicron: Ministero a Regioni, rafforzare tracciamento

    Variante Omicron: Ministero a Regioni, rafforzare tracciamento

    In via precauzionale, in seguito all'arrivo della variate Omicron, il ministero della Salute, raccomanda in una circolare firmata dal direttore della prevenzione Gianni Rezza, inviata alle Regioni, di rafforzare e monitorare le attività di tracciamento e...

    Cellulari in carcere, dopo il prete preso anche un dentista

    Cellulari in carcere, dopo il prete preso anche un dentista

    (ANSA) - NAPOLI, 27 NOV - Dopo il sacerdote, sorpreso nel giugno 2020, anche un medico è stato scoperto dalla Polizia Penitenziaria mentre cercava di introdurre dei cellulari in carcere: è successo ieri, ancora una volta nell'istituto casertano di Carinola. Gli agenti...