Salvini riunisce segreteria, nessuno sconto al governo

Nessuno sconto al governo e massimo impegno per proporre ricette costruttive. È quanto emerso dalla segreteria politica della Lega, radunata da Matteo Salvini a Roma. Salvini ha sottolineato che “prima tolgono il disturbo Renzi, Conte e il Pd e meglio è. Il centrodestra è compatto ed è un’alternativa pronta a governare l’Italia”. Poi ha ricordato che “il centrodestra ha proposto soluzioni economiche, mentre il governo parla di rimpasti e poltrone. Migliaia di persone protestano tutti i giorni contro il governo, la Lega e tutto il centrodestra stanno lavorando a un grande Recovery Plan per rilanciare il Paese senza bisogno di task force”

Sindaci e governatori, riferiscono fonti della Lega, hanno lamentato l’incertezza causata da un governo che non sa decidere, “con indiscrezioni su nuove chiusure mentre hanno appena cambiato le restrizioni in molte regioni e i cittadini non sanno come comportarsi”.

Durante la segreteria è stato fatto il punto anche sulla situazione economica e sanitaria, “con milioni di fondi europei del cui utilizzo governatori e sindaci non sanno nulla” ha ribadito il leader. A proposito del partito, Salvini ha confermato i passi in avanti sulle candidature per le amministrative di primavera e per le regionali in Calabria.
Salvini ha anche parlato dei processi Gregoretti e Open Arms, dopo l’udienza di sabato a Catania, dicendosi sicuro della correttezza delle decisioni prese al Viminale. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte