Sanità: da Governo 10 milioni per il nuovo ospedale Piacenza

(ANSA) – FIORENZUOLA D’ARDA, 16 OTT – Altri 10 milioni per il
nuovo ospedale di Piacenza per farne una struttura più
innovativa ed ecologica: sono le nuove risorse messe a
disposizione dal Governo, d’accordo nell’accettare la richiesta
dei nuovi fondi arrivata dalla Regione, e annunciate oggi in
occasione della visita agli ospedali del Piacentino del ministro
della Salute Roberto Speranza insieme al presidente di Regione
Stefano Bonaccini.
    Il via libera andrà ad aumentare il pacchetto di 20 milioni
stanziati solo poche settimane fa dall’esecutivo per l’ospedale
previsto a Piacenza – un investimento da oltre 156 milioni di
euro – incremento che dovrà essere ratificato in Conferenza
Stato-Regioni così come avvenuto per i fondi precedenti.
    L’ospedale di Fiorenzuola d’Arda, quello di Castel San
Giovanni, quello di Bobbio e, infine, quello di Piacenza, sono
le tappe nel territorio della visita odierna del ministro.
    “Ulteriori 10 milioni per il nuovo ospedale di Piacenza sono
un’altra dimostrazione di ciò che serve fare: investire sulla
sanità pubblica per renderla ancora più forte – ha affermato
Bonaccini – Dev’essere la priorità dalla quale far ripartire il
Paese, lasciandoci alle spalle la stagione dei tagli” Soddisfatto anche il direttore generale dell’Azienda Usl di
Piacenza, Luca Baldino: “Questa dimostrazione di vicinanza e la
fattiva collaborazione, anche economica, che giunge dalle
istituzioni nazionale e regionale segna, per l’evoluzione del
sistema sanitario piacentino, un’altra tappa fondamentale”.
    “La situazione epidemiologica che ci ha travolto – afferma il
sindaco e presidente della Provincia, Patrizia Barbieri – impone
un radicale ripensamento del sistema sanitario che necessita di
importanti investimenti, ricerca e potenziamento della medicina
territoriale. Oggi si concretizza l’impegno del ministro
Speranza che nel giugno scorso, insieme al presidente della
Regione Emilia-Romagna Bonaccini, aveva condiviso la necessità
di investire da subito sulla rete territoriale piacentina”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte