Sanità: E-R, anziani proseguono con sms per accesso Spid

Ago 31, 2021

  • Condividi l'articolo

    Prosegue il passaggio all’utilizzo della app ‘LepidaID’, rispetto agli attuali Sms, per l’accesso con Spid ai servizi della pubblica amministrazione. La app è già stata scaricata da oltre 400mila persone, la metà degli utenti del servizio LepidaID SPID. I download sono più che raddoppiati in poche settimane: erano 181 mila il 23 luglio e sono diventati 406mila il 27 agosto. Nello stesso periodo, si è intensificato il confronto con l’utenza attraverso i contatti via call center, e-mail e social network.
        Una transizione, spiega la Regione che permette di usufruire di un applicativo gratuito e veloce, con la possibilità di utilizzare le risorse al miglioramento del servizio. Proprio partendo dal confronto con gli utenti, la Regione Emilia-Romagna, con l’assessorato all’Agenda Digitale, ha incontrato le rappresentanze di alcune fasce di popolazione particolarmente sensibili alla migrazione; da una parte i sindacati dei pensionati e dall’altra le associazioni a tutela delle persone con disabilità.
        Con le organizzazioni sindacali dei pensionati è stato infatti condiviso un piano di lavoro che porterà all’attivazione di un percorso di formazione, informazione, accompagnamento e monitoraggio, che sosterrà l’utenza più anziana nella migrazione a LepidaID. È stato concordato che i nati prima del 1946 potranno continuare a usufruire dell’invio dell’OTP illimitato via sms. Per le persone nate dal 1946 al 1956 la migrazione avverrà nell’arco di 8 mesi.
        Da domani, infatti alcune novità riguarderanno la gestione delle Otp (One time password, le cosiddette “password usa e getta”): si tratta di password che possono essere utilizzate un’unica volta e che, dopo l’utilizzo, perdono validità, per garantire maggiore sicurezza. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Facebook, spesi 13 miliardi di dollari per la sicurezza

    Facebook, spesi 13 miliardi di dollari per la sicurezza

    Facebook ha affermato di aver speso, dal 2016, più di 13 miliardi di dollari per migliorare i sistemi di sicurezza e di difesa della privacy degli utenti. Secondo il gruppo, attualmente ci sono almeno 40 mila dipendenti impegnati nel monitoraggio della cybersecurity e...

    Breton, caricabatterie universale in Ue non è contro Apple

    Breton, caricabatterie universale in Ue non è contro Apple

    La proposta di direttiva della Commissione Ue sul caricatore universale per i dispositivi mobili "non è contro qualcuno, Apple o altri". Lo ha detto il commissario Ue per il Mercato unico, Thierry Breton, rispondendo ai giornalisti che chiedevano se la mossa sia stata...