Santarcangelo. Aveva 1 kg di marijuana nascosta dietro al comodino della sua camera da letto e altre dosi di hashish. Arrestato

Set 11, 2021

  • Condividi l'articolo
    Aveva 1 kg di marijuana nascosta dietro al comodino della sua camera da letto e altre dosi di hashish, marijuana e cocaina – già confezionate e pronte per la vendita al dettaglio – ben conservate nei cassetti del suo soggiorno. A scoprire le scorte stupefacenti di un 30enne residente a Santarcangelo gli agenti della Polizia Locale di Rimini con i cani antidroga che attorno alle 3 di venerdì notte, hanno suonato al campanello di casa.
    Le indagini sono partite la scorsa settimana, dopo diverse segnalazioni di un giro di spaccio. La Polizia Locale he messo in atto controlli e pedinamenti che hanno permesso di individuare 2 spacciatori:  un cittadino straniero ed un italiano, entrambi incensurati. Il blitz è scattato nella notte tra giovedì e venerdì e gli agenti della Polizia Locale di Rimini hanno potuto contare anche sull’aiuto dei colleghi di Santarcangelo e dell’unità cinofila della Polizia Locale di Riccione.
    Il primo controllo ha riguardato il 32enne straniero, dipendente di una azienda che opera nel CAAR (Centro Agro Alimentare Riminese) residente a Santarcangelo. L’uomo, che è stato fermato mentre si stava recando al lavoro, è stato ricondotto nella sua abitazione, dove gli agenti hanno rinvenuto un bilancino di precisione, diverse attrezzatura e ritagli per il confezionamento delle sostanze stupefacenti, oltre ad una dose di cocaina. La perquisizione poi si è estesa, senza esiti particolari, anche sui suoi veicoli e nel posto di lavoro. L’uomo è stato denunciato a piede libero e su di lui ci sono ancora indagini in corso. Nella casa del secondo sospettato, l’italiano di 30 anni, i ritrovamenti più importanti. Nell’abitazione di Santarcangelo, perquisita da cima a fondo, sono stati trovati 1 kg di marijuana e altre dosi della stessa sostanza già pronte per il confezionamento, 5 grammi di hashish e 21 grammi di cocaina. L’uomo è stato arrestato e questa mattina processato per direttissima. Il giudice ha emesso una sentenza di 1 anno e 9 mesi di reclusione, oltre ad una multa di 3000 euro e il giovane è condotto alla casa circondariale di Rimini.
  • Facebook, spesi 13 miliardi di dollari per la sicurezza

    Facebook, spesi 13 miliardi di dollari per la sicurezza

    Facebook ha affermato di aver speso, dal 2016, più di 13 miliardi di dollari per migliorare i sistemi di sicurezza e di difesa della privacy degli utenti. Secondo il gruppo, attualmente ci sono almeno 40 mila dipendenti impegnati nel monitoraggio della cybersecurity e...

    Breton, caricabatterie universale in Ue non è contro Apple

    Breton, caricabatterie universale in Ue non è contro Apple

    La proposta di direttiva della Commissione Ue sul caricatore universale per i dispositivi mobili "non è contro qualcuno, Apple o altri". Lo ha detto il commissario Ue per il Mercato unico, Thierry Breton, rispondendo ai giornalisti che chiedevano se la mossa sia stata...