Savignano. Promettevano prestiti da 300mila euro senza garanzie e intanto spillavano migliaia di euro per ‘istruire la pratica’

Gen 15, 2021

  • Condividi l'articolo

    LEGIONE CARABINIERI “EMILIA ROMAGNA”

    COMPAGNIA DI CESENATICO

     

    IN DATA 11 GENNAIO 2021, MILITARI DELLA DIPENDENTE STAZIONE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE, ESITO ARTICOLATA ATTIVITA’ D’INDAGINE SCATURITA A SEGUITO DELLA PRESENTAZIONE DI UNA DUNUNCIA-QUERELA DA PARTE DI UN QUARANTASETTENNE DEL POSTO, HANNO DEFERITO ALLA COMPETENTE AUTORITA’ GIUDIZIARIA TRE SOGGETTI, UN UOMO E DUE DONNE, DI ETA’ COMPRESA TRA I CINQUANTANOVE E I QUARANTAQUATTRO ANNI, TUTTI ORIGINARI DEL SUD ITALIA, POICHE’ RITENUTI RESPONSABILI, IN CONCORSO TRA LORO, DEL REATO PREVISTO E PUNITO DALL’ART. 640 DEL C.P. (TRUFFA). NELLO SPECIFICO, IL DENUNCIANTE, NEL DECORSO MESE DI OTTOBRE, VERSANDO IN DIFFICOLTA’ ECONOMICHE, ADERIVA AD UN’OFFERTA COMMERCIALE PROPOSTA SUL NOTO SITO WEB WWW.BACHECA.IT, RELATIVA AD UN PRESTITO FINANZIARIO DELL’IMPORTO DI EURO 30.000,00 (TRENTAMILA), OTTENIBILE IN BREVE TEMPO E CON POCHE GARANZIE. NEL CORSO DELL’ISTRUZIONE DELLA PRATICA, L’IGNARA VITTIMA VENIVA INDOTTA AD EFFETTUARE NR. 4 (QUATTRO) RICARICHE SU DUE CARTE PREPAGATE “POSTEPAY”, INTESTATE AGLI INDAGATI, PER UN IMPORTO COMPLESSIVO DI EURO 1.560,00 (MILLECINQUECENTOSESSANTA), ASSERITAMENTE QUALE CORRISPETTIVO PER L’AVVIO DELLA SUDDETTA PRATICA FINANZIARIA. ALL’ULTERIORE RICHIESTA AVANZATA DAI SEDICENTI PROMOTORI FINANZIARI DI EFFETTUARE UN QUINTO VERSAMENTO DELL’IMPORTO DI EURO 450,00 (QUATTROCENTOCINQUANTA), DA EFFETTUARSI SU ALTRA CARTA “POSTEPAY” INTESTATA SEMPRE AD UNO DEI SUDDETTI E ASSERITAMENTE FINALIZZATA ALL’EROGAZIONE DEL PRESUNTO PRESTITO, IL DENUNCIANTE, INSOSPETTITOSI, NON OTTEMPERAVA ALLA RICHIESTA, PROCEDENDO A SPORGERE DENUNCIA PRESSO LA STAZIONE CARABINIERI DI SAVIGNANO CHE, APPUNTO, DA LI’, AVVIAVA LE INDAGINI DEL CASO.

     

     

     

    IL COMANDANTE

    (Cap. Flavio Annunziata)