• Serie A: in campo Sassuolo-Lazio, DIRETTA

    Condividi l'articolo

    In campo Sassuolo-Lazio LIVE

    Al Mapei Stadium la Lazio entrerà in campo con una sola missione: strappare al Sassuolo la vittoria, necessaria dopo un solo punto nelle prime due partite del 2023.

    Maurizio Sarri vuole che le delusioni contro Lecce ed Empoli siano messe da parte: “La squadra ha dimostrato di poter giocare un buon calcio, ma l’obiettivo è rimanere nella partita per 100 minuti”.

    Tra le mura amiche di Reggio Emilia, il Sassuolo ha un andamento eccezionale, “difficile da spiegare”: “Ha realizzato più del doppio dei punti e dei gol ottenuto in trasferta, e sono anni che in casa ottiene risultati importanti con le big – continua Sarri – Dionisi è un buon allenatore che ha fatto benissimo a Empoli e bene l’anno scorso. Fa parte della scuola di De Zerbi, come Palladino che verrà fuori presto”. In settimana, la Lazio si è allenata “benissimo anche se un po’ intristita dai risultati”; dopo la rimonta subita con l’Empoli,

    Sarri aveva parlato di problemi di cilindrata mentale. “I nostri dati fisici degli ultimi 20 minuti di partita sono in linea con quelli dei primi 20, facciamo più fatica a livello di stanchezza mentale, che ci rende più passivi e in balia degli eventi. Dobbiamo lavorare su questo e trovare una chiave, ma i ragazzi devono togliersi di dosso tanti pensieri di disturbo, così possono migliorare molto”

    Dopo una battuta su Milinkovic (“Domenica scorsa ha fatto una prestazione di buon livello rispetto alle precedenti, perdendo 10 palloni e non più 25, come tutti quelli tornati dal Mondiale ha avuto difficoltà a ripartire”), il tecnico parla di cattiveria agonistica (“Quando l’arbitro chiama i 4 minuti di recupero e sei sul 2-1, non si dovrebbe più giocare. Non dobbiamo essere cattivi, ma serve una gestione più cattiva della partita”) e di lotta Champions (“Negli ultimi 10 anni di Lazio non vedo tanti piazzamenti Champions, se lo facessimo ci sarebbe del miracoloso”).

    Quanto alla corsa scudetto dopo lo show del Napoli con la Juve Sarri non ha dubbi: “Io penso alla mia squadra, ma il Napoli lo vedo difficilmente raggiungibile. Spalletti ha detto che a Napoli si ricordano più degli anni con me in panchina che di quelli con Benitez? Le sue parole mi hanno fatto piacere, ma penso che tra qualche anno si parlerà più di Spalletti…”.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte