‘Si addestra per la jihad’, pena ridotta a Bologna

Nov 24, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 24 NOV – Pena ridotta da tre anni e sei
    mesi a due anni e otto mesi, per Mounir Bahroumi, 27 anni,
    tunisino, accusato di autoaddestramento con finalità di
    terrorismo anche internazionale. Lo ha deciso la Corte di assise
    di appello di Bologna per l’imputato, difeso dall’avvocato
    Roberto Filocamo. La Procura generale aveva chiesto la
    conferma della sentenza di primo grado, pronunciata dal Gup di
    Bologna a febbraio scorso. Nello smartphone del tunisino erano
    stati trovati migliaia di file, con indicazioni su come
    costruire esplosivi o altre armi, video di attentati, esecuzioni
    di infedeli, predicatori che incitano alla Jihad, testi
    inneggianti al martirio. Per questo, al termine di un’indagine
    della Digos e della Polizia Postale il giovane muratore
    residente a Busseto (Parma) a febbraio 2020 venne fermato e
    portato in carcere, dove si trova attualmente. La difesa ha
    fatto istanza di scarcerazione. Secondo l’accusa Bahroumi
    avrebbe avuto contatti con ambienti dell’Isis attraverso social
    network. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Rimini. Scaraventata da un’auto nel fosso in bici: 18enne gravissima

    Rimini. Scaraventata da un’auto nel fosso in bici: 18enne gravissima

    Emergono nuovi dettagli sulla 18enne travolta da un'auto mentre si trovava a bordo strada, diretta verso casa. Il dramma è avvenuto ieri sera in via Verenin Grazia a Viserbella, in conseguenza di un incidente tra due auto. La giovane infatti non era a bordo dei mezzi...