“Silenzio social se…”. La Russa sfida la Ferragni

Condividi l'articolo

Una sfida a Chiara Ferragni sul terreno a lei più caro: quello delle pubblicazioni social. Dopo le recenti uscite a sfondo politico dell’influencer cremonese, che sui social aveva incitato a votare contro il centrodestra, Ignazio La Russa ha deciso di passare al confronto diretto. Con una provocazione, infatti, l’esponente di Fratelli d’Italia ha chiamato in causa l’imprenditrice digitale e le ha lanciato il guanto della tenzone. Dell’ideale duello ad armi pari, tra politica e social

Se quelli che tu sponsorizzi perdono, ti sfido a tre mesi di silenzio social“, ha punzecchiato La Russa. Nelle scorse ore, infatti, la popolare influencer era tornata a parlare di politica e su Instagram aveva invitato a non votare partiti di destra, rilanciando un post polemico in realtà colmo di imprecisioni e di false accuse. “Fate sentire la vostra voce il 25 settembre“, si era limitata a scrivere la Ferragni, lasciando che a parlare fossero gli attacchi alla destra contenuti in quel post non suo, nel quale peraltro si parlava anche di “governo corrotto“.

La Russa ha colto la palla al balzo ed è andato al contrattacco. “Da 10 anni nei governi ci sono sempre stati, senza aver mai vinto, tutti gli amici politici della Ferragni. Se erano corrotti? Lo afferma la Ferragni. Di sicuro erano l’opposto del bene“, ha osservato l’esponente di Fratelli d’Italia. Poi la proposta provocatoria (ma non troppo): “Sfido la Ferragni a tre mesi di silenzio social se perdono quelli che lei sponsorizza. Accetta la scommessa o sa che perderebbe una montagna di soldi guadagnati senza merito?“. Un concetto ribadito poi anche alla Zanzara di Radio24.

La scommessa ribadita in radio

Ferragni? Se vince la sinistra mi tolgo tre mesi di stipendio, se vinciamo noi lei rinuncia a tre mesi di guadagno social“, ha proposto La Russa intervenendo nel programma radiofonico condotto da Giuseppe Cruciani. Il senatore Fdi ha poi bacchettato l’influencer così: “Ha seguito, ma non certo per le sue idee. Dire che se uno non vota crea un governo corrotto crea un tradimento anche nei confronti dei suoi seguaci“.

Per il momento, come prevedibile, non è arrivata alcuna risposta da parte dell’impenditrice digitale. Nelle ultime ore, peraltro, proprio in rete sono rispuntate alcune foto destinate a creare qualche imbarazzo: scatti nei quali Chiara, oggi schierata (più o meno apertamente) con la sinistra, presenziava a un evento del Popolo delle Libertà.


Fonte originale: Leggi ora la fonte