Slow Wine Fair, appuntamento a febbraio 2023

Condividi l'articolo

(ANSA) – MILANO, 23 NOV – Il vino declinato in maniera
sostenibile e vincente: l’appuntamento è dal 26 al 28 febbraio a
BolognaFiere con una Slow Fine Fair in edizione rinnovata e che,
nelle intenzioni degli organizzatori, “si distinguerà per la
selezione omogenea delle cantine in catalogo, utile ai
professionisti per stringere accordi commerciali e agli
appassionati per accrescere i loro orizzonti degustativi”. Così
Domenico Lunghi, Direttore Manifestazioni Dirette di
BolognaFiere, e Giancarlo Gariglio, (Slow Wine Coalition, guida
Slow Wine), oggi alla conferenza stampa di lancio della Slow
Wine Fair a Milano.
    Una fiera che tenta una scalata importante anche nei due
segmenti che stanno vivendo una crescita verticale nel mondo del
vino, ovvero il biologico e il naturale. Un asso nella manica
importante è proprio l’alleanza tra BolognaFiere e SlowFood,
contando anche sulla partnership di FederBio. Nei giorni
dell’evento saranno celebrati anche i 15 anni con la relativa
assemblea. Importanti le masterclass, che toccheranno temi
diversi e di primo piano, dalle curiosità della Banca del Vino
di Pollenzo alla culla vinicola del Caucaso.
    Altro punto di distinzione è l’istituzione di una commissione
di assaggio, che selezionerà le cantine: si tratta di una
garanzia importante per buyer italiani e stranieri che potranno
così contare su aziende rispondenti ai tre cardini di buono,
pulito e giusto. Tra esse, Tra questi anche i produttori che
aderiscono alla rete internazionale della Slow Wine Coalition,
che vedrà appuntamenti specifici in fiera.
    Non solo mercato. Sarà anche un momento di confronto sulle
direzioni della viticoltura, anche in rapporto con il clima,
come osserva il presidente di SlowFood Italia Federico Vazzi: “Contrastare la siccità significa cambiare un modello agricolo
da intensivo in agroecologico. Le ultime annate del vino,
compreso il 2022, ci insegnano che sarà sempre più difficile
contrastare la siccità”.
    Su https://slowinefair.slowfood.it/ è già attiva la biglietteria
con la possibilità di prenotare le prime masterclass. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte