Sport: nasce l’inno dell’Associazione Olimpici Azzurri

Mag 4, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 04 MAG – Anche gli atleti olimpici d’Italia
    hanno il loro inno grazie a Lorenzo Porzio, bronzo olimpico nel
    canottaggio ad Atene 2004, oggi affermato musicista e direttore
    d’orchestra. L’inno degli azzurri domani aprirà la finale
    mondiale del Sanremo junior, primo evento del 23/a edizione del
    Festival mondiale di creatività nella scuola. Proprio il maestro
    Porzio dirigerà i 50 elementi dell’orchestra dell’Ariston di
    Sanremo. All’evento saranno presenti molti consiglieri
    dell’Associazione olimpici azzurri d’Italia. La finale mondiale
    di Sanremo Junior, concorso canoro riservato ai giovanissimi fra
    i 6 e i 15 anni, è patrocinata dal Comune di Sanremo e da
    Unicef: si svolgerà domani al Teatro Ariston di Sanremo.
        Il Comitato ha inoltre deciso di assegnare ad Anaoai il ‘Gef
    Sport Award 2022’, prestigioso riconoscimento che premia
    l’Associazione per il proprio impegno nel promuovere lo sport,
    facendone volano di cultura e stile di vita, oltre naturalmente
    alla diffusione della maglia azzurra, intesa come simbolo dei
    valori olimpici, sportivi e culturali dell’Italia che sarà
    ritirato dalla pluricampionessa del mondo di pattinaggio a
    rotelle e vicepresidente vicario Anaoai. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Golf: problemi alla gamba, Woods lascia il Pga Championship

    Golf: problemi alla gamba, Woods lascia il Pga Championship

    (ANSA) - WASHINGTON, 21 MAG - Il campione americano di golf Tiger Woods è stato costretto ad abbandonare al terzo turno il Pga Championship per un problema a una gamba. Lo riporta la Cnn.    Era la seconda volta in quindici mesi che il campione 46enne...

    Commisso: “Fiorentina in Europa gioia indescrivibile”

    Commisso: “Fiorentina in Europa gioia indescrivibile”

    (ANSA) - FIRENZE, 21 MAG - "Che emozione! Oggi la squadra, lo staff, lo stadio e tutta la gente di Firenze mi hanno regalato una gioia indescrivibile. Torniamo in Europa dopo sei anni e lo facciamo nel migliore dei modi, davanti a Firenze e con tutta questa gente...