Spotify lancia Radar Italia, per scoperta talenti emergenti

Nuove possibilità per i talenti emergenti in Italia. Spotify ha lanciato Radar Italia, un programma per supportare i talenti, sfruttando la sua rilevanza e il suo impatto culturale. Radar Italia fa parte di RADAR, il programma globale di Spotify dedicato agli artisti emergenti, lanciato in più di 50 Paesi in cui la piattaforma di streaming è disponibile.
    Il progetto inizia con il coinvolgimento di dodici artisti, appartenenti a diversi generi musicali dal pop al rap, passando per l’indie e il reggaeton: Mara Sattei, Speranza, Ariete, Rondodasosa, Cara, Il Tre, Blanco, Iside, Radical, Venerus, Bautista, boyrebecca.
    “Radar Italia è un’ulteriore dimostrazione dell’impegno di Spotify nei confronti degli artisti. Vogliamo offrire visibilità a questi talenti emergenti e culturalmente rilevanti in questo Paese – ha dichiarato Melanie Parejo, Head of Music di Spotify per il Sud Europa -. Testimonia anche il nostro impegno nei confronti del pubblico, perché ci consente di continuare a incoraggiare momenti di scoperta”.
    In occasione del lancio di Radar Italia, presso Stazione Centrale di Milano è stata realizzata un’installazione anamorfica – creata da Truly Design Studio – che esprime a livello estetico i messaggi alla base del programma stesso: diversità e scoperta. I dodici artisti, ognuno diverso dall’altro ma che uniti formano lo sfaccettato universo di Radar Italia, rappresentano le colonne di questo progetto e avvicinandosi (anche musicalmente) a uno di loro si ha l’opportunità di conoscere gli altri.
    Al concetto di scoperta è legato anche il micro-sito creato ad hoc per questo progetto, che attraverso l’analisi degli ascolti, suggerirà all’utente l’artista più affine ai gusti musicali e quello invece “da scoprire”. Infine con la playlist “Radar Italia”, si possono scoprire le canzoni degli artisti del programma. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte