Stilista impiccata: per la perizia nel video non ci sono sagome

Mag 9, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – MILANO, 09 MAG – Non è un’ombra di una sagoma umana
    ma un “artefatto da compressione” la macchia che appare nel
    filmato di una telecamere di sorveglianza che la notte del 31
    maggio 2016 ha ripreso una zona di piazza Napoli, nei pressi
    dell’albero in cui è stata trovata impiccata la stilista
    Carlotta Benusiglio. E’ l’esito della perizia disposta dal gup
    di Milano Raffaella Mascarino nel processo in abbreviato in cui
    Marco Venturi, allora fidanzato della stilista, è imputato per
    omicidio. Per i legali della famiglia Benusiglio l’ombra sarebbe
    stata tra le prove della responsabilità di Venturi mentre per la
    difesa solamente un artefatto senza peso. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Camera: Fico, finalmente riaperte tribune pubblico in Aula

    Camera: Fico, finalmente riaperte tribune pubblico in Aula

    "I cittadini tornano ad assistere ai lavori dell'Aula di Montecitorio dalle tribune. Per affrontare la pandemia la Camera aveva infatti dovuto modificare profondamente la propria organizzazione, e fra le rinunce più dolorose c'è stata quella di sospendere l'accesso...

    Amber, “senza il divorzio sarei morta”

    Amber, “senza il divorzio sarei morta”

    La sera del 21 maggio 2016, un giorno prima di quando Amber Heard ufficializzò la richiesta di divorzio da Johnny Depp, telecamere della security ripresero James Franco entrare a casa dell'attrice. Il video è stato presentato oggi nell'aula della corte di Fairfax in...