“Stop all’obbligo di vaccino, solo raccomandazioni”. Il piano di Forza Italia

Ago 1, 2022

Condividi l'articolo

Dopo più di due anni dallo scoppio della pandemia di Covid nel nostro Paese, era marzo 2020, anche gli esperti sono giunti alla conclusione che sia necessario iniziare una nuova fase di convivenza con il virus. Il centrodestra nel suo programma sta lavorando a una soluzione che permetta la gestione senza intraprendere la strada delle chiusure e del vaccino obbligatorio. “Bisogna prendere atto che con il Covid bisogna convivere, come si convive con un’endemia e non più una pandemia. Gli italiani si stanno mostrando responsabili, la curva dei contagi è in discesa, il numero dei ricoveri gravi e meno gravi anche. Credo sia giunto il momento di far cadere ogni restrizione e obbligo, compreso quello dei vaccini“, spiega l’eurodeputata Luisa Regimenti, componente della commissione Sanità al Parlamento europeo e membro del dipartimento di Sanità di Forza Italia, con delega ai rapporti con l’Europa.

Tra i primi nodi da risolvere, come ha spiegato in precedenza Andrea Mandelli e come ribadisce Luisa Regimenti, “il piano pandemico del partito e il programma di Forza Italia per le elezioni non si muovono su una logica di chiusura. I vaccini hanno avuto, hanno e avranno un ruolo fondamentale nella guerra al Covid. La loro straordinaria efficacia ha scongiurato moltissimi contagi, evitando allo stesso tempo le forme più gravi della malattia, e sono assolutamente necessari per i soggetti più fragili“. Tuttavia, pur senza sottovalutare il problema e mantenendo l’attenzione alta per mantenere la situazione sotto controllo, anche attraverso campagne di comunicazione, Luisa Regimenti spiega: “Mi pare dunque sia giunto il momento per far cadere ogni obbligo, perché il Paese deve ripartire con maggiore serenità e fiducia, con la consapevolezza che usando le dovute cautele si può tornare a quella normalità attesa da tutti“.

Nel suo programma, il centrodestra ha inserito anche la gestione delle ondate di coronavirus con buon senso, mantenendo sempre sotto controllo ogni aspetto del tessuto societario, che dev’essere curato e preservato senza prendere decisioni inutili. Sul vaccino, nel caso in cui si formasse un governo di centrodestra, non ci sarebbero obblighi ma forti raccomandazioni e anche i lockdown non sono contemplati.


Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Coppa Italia: Modena approda ai 16/i, Sassuolo battuto 3-2

    Coppa Italia: Modena approda ai 16/i, Sassuolo battuto 3-2

    (ANSA) - MODENA, 08 AGO - Sorpresa al 'Braglia' nel derby di Coppa Italia che ha visto il Modena superare il Sassuolo 3-2. La squadra di Tesser, che ai sedicesimi affronterà la vincente di Cremonese-Ternana, non ha patito la differenza di categoria dominando a tratti...

    Frattura al tallone destro per Aleix Espargaro

    Frattura al tallone destro per Aleix Espargaro

    Il pauroso high-side durante l'ultima sessione di prove libere a Silverstone è costato la frattura del tallone del piede destro ad Aleix Espargaro. Lo hanno rivelato i controlli medici eseguiti oggi all'Ospedale Dexeus di Barcellona. Il pilota spagnolo dell'Aprilia è...