StraOrdinarie, spettacolo sulle identità in scena a Parma

Ott 5, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – PARMA, 05 OTT – Leggere nelle differenze
    individualità e virtù speciali: questa la cifra di Festina Lente
    Teatro e Vagamonde e della loro ricerca teatrale, che approda a
    un nuovo debutto, il 9 e 10 ottobre al Museo d’Arte Cinese ed
    Etnografico di Parma con lo spettacolo StraOrdinarie, nuovo
    progetto teatrale commissione di Verdi Off in prima assoluta con
    la regia di Andreina Garella. Protagoniste saranno giovani donne
    italiane di seconda generazione, figlie di famiglie di varie
    nazionalità o di coppie miste, che vivono quotidianamente ancora
    la faticosa, a volte conflittuale, ridefinizione di un’identità
    collocata tra la cultura d’origine e quella in cui sono
    cresciute, accompagnate in scena anche da un gruppo di donne
    native e migranti di prima generazione.
        Lo spettacolo ha una struttura itinerante per 12 spettatori
    alla volta (ingressi alle ore 15, 15.30, 16, 16.30, 17.30, 18,
    18.30 e 19) ad ingresso libero con prenotazione obbligatoria su
    festivalverdi.it, ed è ambientato nelle sale del Museo d’Arte
    Cinese e Etnografico, luogo ideale per accogliere i principi
    fondanti dell’incontro e della conoscenza tra culture
    differenti, principi che da sempre sostengono la ricerca di
    Festina Lente Teatro e Vagamonde. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Portuali Trieste, dietrofront, la protesta continua

    Portuali Trieste, dietrofront, la protesta continua

    (ANSA) - TRIESTE, 17 OTT - Dietrofront del Coordinamento dei portuali triestini che, dopo il comunicato diffuso in serata, confermato dalla conferenza stampa tenuta dal leader Stefano Puzzer, è tornato sulla propria decisione sostenendo in un breve messaggio sui...

    Verona: Tudor, ci prendiamo primo tempo e lavoriamo

    Verona: Tudor, ci prendiamo primo tempo e lavoriamo

    (ANSA) - MILANO, 16 OTT - "Un vantaggio di 2-0 non lo vogliamo più, è già la terza volta": lo dice sorridendo Igor Tudor, a Dazn, al termine della sconfitta subita dal Milan a San Siro dopo che il suo Verona era riuscito a conquistare un doppio vantaggio nel primo...