Superlega: Carnevali ‘Inter, Juve e Milan aiutino Serie A’

Nov 15, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 15 NOV – “La Superlega non l’approvo perché in
    qualsiasi sport c’è la meritocrazia. Se vinci ottieni qualcosa,
    ci deve essere un sogno da realizzare. Siamo indietro anni luce
    rispetto agli altri. Inter, Milan e Juve dovrebbero aiutare il
    nostro sistema a crescere, non guardare il resto”.
        Lo ha detto l’Ad del Sassuolo Giovanni Carnevali durante il
    Social Football Summit. Poi ha continuato: “Certe idee che
    nascono da questa Superlega sono corrette, ma il sistema da
    cambiare deve partire dall’alto: dalla Fifa, dalla Uefa e dalla
    Lega”. Timida l’apertura al campionato a 18 squadre: “Potrebbe
    essere una soluzione per dare riposo ai grandi club che sono il
    nostro biglietto da visita. Ma non è solo questo. Le squadre
    medio-piccole così perderebbero altri soldi”.
        Infine sui fondi sempre più presenti nel mondo del calcio: “Le
    proprietà italiane solide sono sempre meno e non capisco che
    vantaggi possa avere un fondo nell’investire nel calcio. Noi del
    Sassuolo abbiamo ricevuto offerte da questi fondi, perché siamo
    appetibili, ma non è mai stata presa in considerazione la
    vendita. Nemmeno un secondo appuntamento è stato mai fatto”.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Temporali e venti forti al centro sud, nevicate al centro

    Temporali e venti forti al centro sud, nevicate al centro

    Temporali e venti forti al centro sud, allerta arancione per la Calabria e la Campania, nevicate a700-900 metri nel centro Italia e in Sardegna. E' quanto prevede il bollettino della Protezione civile. Dalla tarda serata di oggi si prevedono venti di burrasca dalla...

    Covid:12.932 positivi, 47 vittime. Oltre 5 mln casi totali

    Covid:12.932 positivi, 47 vittime. Oltre 5 mln casi totali

    (ANSA) - ROMA, 28 NOV - Sono 12.932 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, ieri erano stati 12.877. Sono invece 47 le vittime in un giorno, in calo rispetto a ieri, quando erano state 90. Il totale dei casi...