• Taekwondo: presidente Cio Bach incontra e ringrazia la Fita

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 16 SET – Il presidente del Cio, Thomas Bach,
    ha trascorso una giornata tra gli atleti e dirigenti sportivi al
    Cpo “Giulio Onesti” di Roma, dopo aver ricevuto il Collare d’Oro
    Coni, la più alta onorificenza dello sport italiano. Bach ha poi
    creato grande emozione con la sua visita a sorpresa nella
    palestra della Fita, centro della preparazione olimpica di
    taekwondo. Ha salutato gli atleti azzurri, gli olimpionici Vito
    Dell’Aquila e Simone Alessio, lo staff tecnico federale e ha
    incontrato la nazionale ucraina e l’atleta rifugiata afgana
    accolti della Federazione taekwondo negli ultimi due anni.
        “Tutto questo è meraviglioso – ha detto ringraziando la Fita e
    il presidente, Angelo Cito -, grazie per quello avete fatto per
    queste atlete e atleti. E’ la traduzione e l’applicazione sul
    campo dello spirito olimpico e dei nostri valori, restare uniti
    all’insegna dell’ inclusione e della non discriminazione”.
        “Siamo orgogliosi di questa splendida sorpresa, e siamo ancor
    più felici di averla ricevuta proprio nella casa degli atleti
    olimpici di takwondo – ha gli ha replicato Cito -. Per noi
    accogliere ‘in famiglia’ questi atleti in difficoltà, prima di
    un atto dovuto è stato un gesto naturale e per questo non
    possiamo che rifarci ai valori fondamentali dello spirito
    olimpico. Il senso della fondazione Thf Italia, (costola della
    Taekwondo Humanitarian Foundation, della World Taekwondo) è
    proprio questo, dare una speranza attraverso lo sport a chi
    nella vita non ha avuto le stesse opportunità”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte