Teatro: Bahamuth di Rezza e Mastrella all’Arena del Sole

Nov 24, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 24 NOV – Il 26 e 27 novembre (alle 20.30 e
    alle 19) il Teatro Arena del Sole di Bologna ospita una coppia
    artistica unica nel panorama teatrale contemporaneo, Antonio
    Rezza e Flavia Mastrella, con uno dei loro spettacoli storici,
    Bahamuth. Rezza e Mastrella calcano insieme le scene dal 1987:
    lui performer-autore, lei artista-autrice, hanno sempre firmato
    a quattro mani i loro progetti, opere divertenti e irriverenti,
    anarchiche e surreali che nel 2018 gli hanno fatto guadagnare il
    Leone d’Oro alla carriera per il Teatro.
        Bahamuth prende le mosse dal Manuale di zoologia fantastica
    di Jorge Luis Borges e Margarita Guerrero: un misterioso pesce
    legato alla mitologia babilonese che sostiene sulla propria
    schiena il mondo. Il lavoro di ideazione dello spazio scenico è
    durato due anni: in una scatola, un giocattolo di metallo,
    legno, stoffa verde e aria, un uomo trascorre l’agonia che lo
    porterà a una nuova vita fatta di rigurgiti tribali e storie
    passate, inquinate da problematiche contemporanee. In scena
    anche due giovani (Ivan Bellavista e Neilson Bispo Dos Santos),
    due elementi dinamici che mettono in moto le possibilità
    meccaniche della struttura: ruotano le ali leggere e svolazzanti
    che chiudono la scatola e si mostrano indaffarati intorno al “fardello uomo”, entrano in scena rompendo la solitudine del
    protagonista e la staticità della scultura. Il susseguirsi delle
    vicende è una sorta di montaggio cinematografico, con una
    sequenza drammaturgica costruita mettendo in relazione i
    frammenti di storie con i movimenti e con i ritmi sonori della
    parola recitata in corsa. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte