Tempesta di sabbia in Iraq e Siria, mille i ricoverati

Mag 5, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSAMed) – BEIRUT, 05 MAG – Più di mille persone sono state
    ricoverate in ospedale in Iraq nelle ultime ore a per problemi
    respiratori a causa di una tempesta di sabbia che ha colpito
    anche regioni della Siria orientale e nord-orientale. Lo
    riferiscono media iracheni e siriani.
        L’agenzia governativa irachena Nina cita fonti ospedaliere
    affermando che la maggior parte di ricoveri si è registrata
    nelle regioni occidentali irachene e nella capitale Baghdad.
        Immagini sui social network e nelle tv locali mostrano dense
    nuvole arancioni oscurare il cielo, mentre testimoni oculari
    affermano che la sabbia finissima è penetrata nelle auto e nelle
    abitazioni delle regioni irachene di Anbar e Salaheddin, e in
    quelle siriane di Dayr az Zor e Hasake.
        Colpite anche la capitale irachena Baghdad, la città
    petrolifera di Kirkuk, a nord di Baghdad, e le regioni a sud di
    Baghdad, fino alla città santa sciita di Najaf.
        I media iracheni affermano che si tratta della quinta
    tempesta di sabbia da aprile scorso e che la frequenza di questi
    eventi è aumentata nel corso degli ultimi anni. L’Iraq è
    considerato uno dei cinque paesi al mondo più vulnerabili ai
    cambiamenti climatici e alla desertificazione, affermano gli
    esperti.
        Ad aprile, gli aeroporti internazionali di Baghdad e Najaf
    erano stati costretti a sospendere i voli a causa di tempeste di
    sabbia. Il ministero dell’ambiente iracheno aveva affermato
    allora che entro il 2050 l’Iraq sarà investito per circa 300
    giorni all’anno da polveri e sabbia. (ANSAMed).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Cannes: applausi per il film di Martone ‘Nostalgia’

    Cannes: applausi per il film di Martone ‘Nostalgia’

    Successo al termine della premiere al Grand Theatre Lumiere di Cannes per Nostalgia, il film di Mario Martone dall'omonimo romanzo di Ermanno Rea (Feltrinelli), interpretato da Pierfrancesco Favino. Nove minuti sono stati gli applausi e grande emozione per tutto il...