Tennis, Binaghi: “Tennisti italiani? In 10 anni vinciamo slam”

Mag 12, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 12 MAG – “Sinner? Bisogna avere pazienza. Io
    capisco che abbiate fretta, io ne ho più di voi, perché non si
    vede uno così da anni. Soprattutto dopo decenni in cui non ne
    avevamo visto mezzo. Non c’è solo Sinner, poi: ci sono anche
    Berrettini, Nardi, Musetti, Cobolli e tanti altri. In 10 anni
    vinceremo degli slam”. Così Angelo Binaghi, presidente della
    Federtennis, a margine del brindisi istituzionale che ha
    celebrato la brandizzazione delle vie del centro di Roma con il
    logo ‘BNL Internazionali’.
        Erano presenti anche l’assessore capitolino allo sport,
    Alessandro Onorato; il dg di Sport e Salute Diego Nepi; il
    presidente dell’Associazione Via Condotti, Gianni Battistoni.
        “Se vince Sinner a Roma? Mi dimetto. Raccolgo la sfida, vale la
    pena scommettere. Se lo fa quest’anno allora vorrà dire che sarà
    anche il mio ultimo anno”, ha detto detto scherzando Binaghi.
        Sulla sinergia con il Comune di Roma, invece, ha aggiunto: “Questa nuova partenza l’abbiamo sognata per 21 anni. Clamoroso
    non si sia riusciti prima, ma tranne Frongia siamo stati
    combattuti dalle precedenti amministrazioni comunali. Oggi c’è
    un chiaro e netto cambio di approccio. Capita nel momento più
    bello, stiamo battendo il primato dello sport italiano,
    superando i 15.600.000 di incassi del Gp di Formula 1 a Monza
    del 2019 e dovremmo superare i 230 mila spettatori paganti.
        Nessuno nello sport in Italia con manifestazioni ricorrenti
    ha mai fatto così. Poi ha concluso: “Qui per la prima volta ho
    incontrato i rappresentati delle categorie produttive della
    città che hanno un ritorno economico dalla nostra
    manifestazione. Ritorno che ricordo tre anni fa è stato stimato
    in 120 milioni di euro l’anno. Finalmente dopo anni Roma viene
    brandizzata ‘BNL Internazionali d’Italia’ come nei grandi tomei
    e città”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Accuse molestie per Musk, SpaceX pagò 250.000 dollari

    Accuse molestie per Musk, SpaceX pagò 250.000 dollari

    (ANSA) - ROMA - Accuse di molestie per Elon Musk. Una ex assistente di volo che lavorava per la flotta di aerei privati di SpaceX ha accusato Musk di averle mostrato il suo pene, di averla toccata senza consenso e di averle offerto in regalo un cavallo in cambio di un...

    Hacker Killnet mettono nel mirino 50 obiettivi italiani

    Hacker Killnet mettono nel mirino 50 obiettivi italiani

    Il collettivo Killnet ha lanciato nella tarda serata di ieri un avviso sui propri canali Telegram per attacco ad un lungo elenco di obiettivi, una cinquantina in tutto tra ministeri, aziende, autorità di garanzia, media, organi giudiziari. "Fuoco a tutti" hanno...