Tennis: Speranza, ‘Internazionali festa di ripartenza’

Mag 11, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 11 MAG – “Per me oggi essere agli
    Internazionali è una festa di ripartenza, un segnale di fiducia
    per il Paese, che si sta mettendo alle spalle una stagione
    difficile. Ma non dobbiamo mai dimenticare che se tutto questo è
    possibile è perché la scienza ci ha dato in breve tempo dei
    vaccini sicuri, e perché il 90 per cento della popolazione
    italiana sopra i 12 anni ha aderito alla campagna vaccinale”. Lo
    dice il Ministro della Salute Roberto Speranza al talk ‘Vita da
    Campioni’, svoltosi oggi al Foro Italico presso WeSportUp. “In
    che direzione stiamo andando con la pandemia? Una settimana fa
    ero a Washington, e mi sono confrontato col Anthony Fauci, il
    più grande scienziato al mondo, tra l’altro di origini italiane,
    e gli ho fatto la stessa domanda – prosegue il ministro – Mi ha
    detto che è questo un virus che stiamo imparando a conoscere, ma
    non studiamo da 30 anni. E’ un virus che sta cambiando. Non
    possiamo avere certezze assolute, ma abbiamo vaccini e cure che
    prima non c’erano e che sono game-changer, ossia cambiano la
    partita”. Il discorso si sposta sull’importanza dell’attività
    fisica: “Sport e Salute sta facendo un lavoro importante – continua Speranza – Dovremmo chiamarlo ‘Sport è salute’.
        L’Italia fa tanto, ma possiamo fare di più, ci sono numeri che
    non mi piacciono per quanto riguarda obesità infantile e
    adolescenziale. I numeri crescono nelle aree più disagiate a
    livello economico e sociale. Lo sport non è solo salute fisica,
    ma anche salute mentale”. Il ministro si concede una battuta
    anche sulla racchetta: “Berrettini in finale di Wimbledon
    l’estate scorsa, Sinner cresciuto in maniera meravigliosa… Il
    tennis italiano ha rialzato la testa” “Siamo il quinto paese più sedentario d’Europa, con una
    popolazione per il 25 per cento sedentaria, per il 30 per cento
    sovrappeso – l’intervento del presidente di Sport e Salute, Vito
    Cozzoli – Col ministro Speranza vorremmo fare campagna di
    prevenzione: un euro nello sport sono cinque risparmiati dalla
    sanità pubblica”. Un passaggio sull’Istituto di medicina della
    sport, “che deve essere anche l’incubatore delle politiche
    pubbliche in materia di corretti stili di vita”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Cannes: applausi per il film di Martone ‘Nostalgia’

    Cannes: applausi per il film di Martone ‘Nostalgia’

    Successo al termine della premiere al Grand Theatre Lumiere di Cannes per Nostalgia, il film di Mario Martone dall'omonimo romanzo di Ermanno Rea (Feltrinelli), interpretato da Pierfrancesco Favino. Nove minuti sono stati gli applausi e grande emozione per tutto il...