Tensione Pd-Lega. Draghi riapre la partita per il rilancio

Set 2, 2021

  • Condividi l'articolo

    Braccio di ferro e alta tensione nella maggioranza sul green pass proprio nel momento in cui il premier Mario Draghi riapre la partita post ferragostana per il rilancio del Paese, innanzitutto dal punto di vista economico. Un rilancio che non può prescindere dalla situazione epidemiologica. E, in questo senso, il green Pass – è convito il premier -è la chiave per la dare solidità alla ripresa.

    Mario Draghi riparte da un concetto che, già prima della pausa estiva, aveva ribadito agli italiani e alle forze politiche. E alla vigilia della riapertura delle scuole e della ripresa a pieno ritmo delle attività produttive, l’importanza della diffusione capillare dei vaccini e del Green Pass è, se vogliamo, perfino cresciuta.

    Il presidente del Consiglio potrebbe cominciare proprio da qui nella conferenza stampa che, di fatto, dà il la alla fase due del suo governo.

    Una fase nella quale, è la convinzione del premier, il cronoprogramma stabilito dall’esecutivo e soprattutto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza non può rallentare. Ma Draghi dovrà vedersela con un autunno politicamente caldissimo, complici anche le amministrative del 3 ottobre. Con Pd e Lega che, proprio sul Green Pass, tornano allo scontro frontale.

    La conferenza stampa seguirà un Consiglio dei ministri chiamato a varare innanzitutto due provvedimenti: il decreto incendi e quello infrastrutture. E’ molto probabile, inoltre, che il governo approvi anche un provvedimento ad hoc per l’accoglienza dei profughi afghani. Alla conferenza stampa Draghi sarà affiancato dai ministri Enrico Giovannini, Roberto Speranza e Patrizio Bianchi. Scuola, trasporti, sicurezza sanitaria: è da qui che riparte il governo in chiave anti-Covid. Mettendo a punto, anche dal punto di vista tecnico, il sistema di verifiche per gli ingressi a scuola di prof e alunni. E puntellando – nel rispetto delle autonomie del tpl – anche il potenziamento e il sistema di controlli nei trasporti.

    L’intervento di Draghi non si fermerà al dossier Covid. “Il premier illustrerà le priorità dell’azione di governo”, spiegano fonti dell’esecutivo. L’obiettivo è non impantanarsi anche perché i fari di Bruxelles sul Pnrr si riaccenderanno. 


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • F1: Russia; Bottas cambia motore, partirà dalla 17/a posizione

    F1: Russia; Bottas cambia motore, partirà dalla 17/a posizione

    (ANSA) - ROMA, 26 SET - Il pilota della Mercedes Valtteri Bottas partirà dalla 17/a posizione in griglia nel Gp di Russia di Formula 1, oggi a Sochi, a causa della sostituzione del propulsore della sua monoposto che ha comportato una penalizzazione di dieci piazze...

    Landini, Draghi indichi un calendario per confronto vero

    Landini, Draghi indichi un calendario per confronto vero

    "Io mi aspetto che domani sera il presidente del Consiglio" oltre al tema della sicurezza sul lavoro su cui è convocato l'incontro con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil a Palazzo Chigi "indichi un calendario preciso per affrontare ed entrare nel merito" delle...