Terra di Tutti Film Festival per dare voce agli ‘invisibili’

Set 27, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 27 SET – È in programma dal 4 al 10 ottobre
    a Bologna il ‘Terra di Tutti Film Festival’, evento che da
    quindici anni dà voce alle persone invisibili con proiezioni ed
    eventi, riflessioni e dibattiti sui diritti umani, parità di
    genere, climate change, conflitti e migrazioni. Organizzato da
    Cospe, ong che lavora in 25 Paesi con progetti per lo sviluppo
    equo e sostenibile, il rispetto dei diritti umani, la pace e la
    giustizia tra i popoli, e WeWorld, organizzazione con sede a
    Bologna e Milano che da 50 anni difende i diritti di donne,
    bambini e comunità locali in 25 Paesi inclusa l’Italia, il
    festival coinvolge cinque sale (Europa, Vag, Odeon, Galliera e
    Lumiere).
        Gli eventi fuori sala dedicati alla solidarietà e alla
    cooperazione, su tematiche che vanno dalla Siria all’Afghanistan
    e alle sfide globali come quella del Climate Change, si terranno
    invece al Das. Il festival potrà essere vissuto anche online
    grazie agli appuntamenti in streaming. Tra gli ospiti Carlotta
    Sami, Giuseppe Giulietti, Leuz Diwane G, Fula, Vanda Ortega,
    Marta Serafini, Francesca Borghetti, Sabika Shah Povia, Gabriele
    Galimberti, Renata Ferri, Fabio Lovino.
        “In questa edizione – spiega Jonathan Ferramola, direttore
    del Ttff – abbiamo deciso di dedicare molta attenzione ai temi
    ambientali e alle trasformazioni dei territori legate ai
    cambiamenti climatici, dal punto di osservazione delle comunità
    locali che dal Venezuela alla Papua Nuova Guinea, dal Mozambico
    alla Siberia, vivono sulla loro pelle la crisi climatica in
    atto. Racconti di adattamenti e resistenza, di rivendicazioni e
    sofferenze, di riscatto e memoria”. L’edizione 2021 ha visto 612
    candidature ai vari bandi di concorso: tra loro, 24 titoli tra
    lunghi e cortometraggi, documentari e fiction sociali sono stati
    selezionati per concorrere ai cinque premi in palio, tra cui il
    Premio Giovanni Loporto, dedicato all’operatore ucciso nel 2015
    al confine tra Afghanistan e Pakistan da un drone armato
    statunitense, e la Menzione DamsLab assegnata ogni anno dagli
    studenti del corso ‘analisi dei film’ di Unibo. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Calcio: Ansu Fati show, Barcellona batte Valencia in rimonta

    Calcio: Ansu Fati show, Barcellona batte Valencia in rimonta

    (ANSA) - ROMA, 18 OTT - Ansu Fati trascina il Barcellona a una vittoria in rimonta sul Valencia, davanti a un Camp Nou di nuovo pieno dopo la pandemia, con la rete del pareggio dopo il momentaneo vantaggio di Gayà e con il rigore che si guadagna al termine della prima...

    ++ Ballottaggi: oggi ha votato il 33,32%, -6% ++

    ++ Ballottaggi: oggi ha votato il 33,32%, -6% ++

    (ANSA) - ROMA, 17 OTT - E' del 33,32% l'affluenza alle urne rilevata alle 23 per il turno di ballottaggio nei 63 Comuni centri chiamati al voto (il dato diffuso dal Viminale non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia). Al primo turno alla stessa...