Terremoto:sindaca, a Ancona richieste verifiche più di Pesaro

Condividi l'articolo

(ANSA) – ANCONA, 13 NOV – “Dai riscontri dal Comando dei
Vigili del Fuoco le richieste di verifiche sono ad Ancona
sette-otto volte in più rispetto a quelle di Pesaro”. Così il
sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, durante un punto stampa.
    “E’ chiaro – ha aggiunto – che non tutte le verifiche daranno
luogo a criticità, però il dato dice che in realtà la forza con
cui il sisma ha colpito ad Ancona (seppur la città sia stata più
lontana dall’epicentro) è stata maggiore e ciò causa una più
consistente diffusione dei danni alle strutture edilizie”.
    I controlli da parte dei Vigili del Fuoco continuano nelle
abitazioni. per questo motivo la Protezione Civile dopo aver
individuato il Palarossini in prima battuta, “ha poi attivato
l’accoglienza al Palaindoor dove vengono alloggiati i soggetti
in accoglienza temporanea a seguito di inagibilità dichiarata
per le proprie abitazioni”. Secondo l’assessore alla Protezione
Civile Stefano Foresi, da venerdì scorso al Palaindoor “sono
stati attivati 25 posti letto al piano terra (suddivisi in
piccole stanze), fino ad oggi sono state accolte 17 persone”.
    Protezione Civile comunale, Anc (Associazione Nazionale
Carabinieri in congedo), polizia locale, Croce Rossa e
assistenti sociali sono sul posto per coordinare l’accoglienza.
    Stasera saranno allestiti altri 35 posti letto sempre al
Palaindoor e, grazie alla collaborazione del Servizio Mensa
Scolastica, è stato attivato anche un servizio di ristorazione
con pasti caldi. Ma il Comune ha avviato contatti per
l’acquisizione di strutture esterne per chi ha l’abitazione
inagibile; da martedì prossimo saranno definite le ospitalità in
alberghi, residence e foresterie che potranno accogliere
famiglie con bambini. Infine “il Coc (Centro operativo comunale
della Protezione Civile) è ancora attivo H24, tra gli altri vi
operano la Croce Rossa e un ufficiale dei vigili del fuoco. Ai
Vigili del fuoco – ha sottolineato l’assessore – va il nostro
ringraziamento per il gran lavoro svolto, così come ringrazio i
tecnici e addetti del magazzino comunale per tutto il lavoro sui
sopralluoghi delle strutture pubbliche”.
    Tuttora in funzione i numeri di emergenza del Coc: 071 22 23
008 e 071 22 23 067. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte