Torna Corto Maltese, avventura e intrighi dopo 11 settembre

Ago 31, 2021

  • Condividi l'articolo

    Via l’abbigliamento da marinaio, un berretto da baseball al posto del mitico cappello bianco con visiera che lo ha reso icona inconfondibile del fumetto d’autore. Corto Maltese, l’eroe romantico di Hugo Pratt amato in Italia e all’estero da schiere di appassionati, torna come personaggio del nostro tempo, sconvolto dall’attacco alle Torri Gemelle. Dal 1 settembre in libreria e negli shop online, ”Oceano Nero” (Editore CONG, 168 pagine, 19,50), la nuova, rivoluzionaria avventura del marinaio più famoso della letteratura disegnata, è affidata all’estro dei due giovani autori francesi, lo sceneggiatore Martin Quenehen e il disegnatore Bastien Vivès.
        E’ un Corto destinato ad animare il dibattito sui social tra i fedelissimi contrari ai cambiamenti e chi apprezza il nuovo corso. Dal primo quarto del secolo scorso, in cui Pratt ha ambientato le avventure del suo marinaio, Oceano Nero diventa storia di oggi sullo sfondo degli attentati dell’11 settembre 2001 e racconta di un intrigo tra Giappone e Perù, fascisti nostalgici che vorrebbero deporre l’imperatore, un misterioso tesoro nascosto chissà dove, eco-warriors che abbordano i maxi pescherecci che deturpano i fondali marini, narcotrafficanti della cocaina, servizi segreti e donne dallo sguardo fatale. Lo spostamento temporale dello scenario non cambia l’anima di Corto Maltese, che resta libero, disincantato e ironico, pronto a schierarsi senza esitazioni, fedele al comandamento di non tradire mai gli amici.
        Oceano Nero segna anche una novità editoriale per l’Italia: a pubblicarlo è Cong, la società svizzera fondata da Hugo Pratt che detiene tutti i diritti di tutta l’opera artistica del maestro veneziano. “Con questa nuova interpretazione di Corto Maltese – dice Patrizia Zanotti, managing director della società – Cong diventerà anche editore per l’Italia con titoli saltuari e a complemento dei libri che continueranno ad essere editati da Rizzoli Lizard che gestisce il catalogo completo di Hugo Pratt”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte