Trovato cadavere senza testa sull’Appennino forlivese

Giu 23, 2022

  • Condividi l'articolo

    Un cadavere senza testa è stato trovato la notte scorsa sull’Appennino forlivese. È il corpo di Franco Severi, agricoltore di 55 anni, che abitava poco lontano dal luogo del ritrovamento, in un dirupo a Ca’ Seggio di Civitella di Romagna. Al momento, nonostante si sia battuta tutta l’impervia zona, non sarebbe stata ritrovata la testa della vittima. Nessun mezzo agricolo è stato trovato nei pressi del cadavere, per una eventuale ipotesi di un incidente sul lavoro. Ad una prima sommaria ricognizione sul cadavere, la morte risalirebbe a 24-48 ore fa. È stata disposta l’autopsia.
        A fare la macabra scoperta, intorno alle 21.30 di ieri sera, un conoscente, dopo che l’uomo non si era presentato a un appuntamento e non rispondeva al telefono. L’amico, dopo avere inutilmente bussato e chiamato a gran voce, notando dell’erba smossa nei pressi di un vicino profondo dirupo, si sarebbe avvicinato per scoprire, a circa metà della ripida discesa, il corpo senza vita bloccato dai rovi.
        Sul posto, oltre al personale sanitario del 118, anche carabinieri, vigili del fuoco e il magistrato di turno per coordinare le indagini.
        Il corpo di Severi potrebbe essere stato gettato nel dirupo successivamente alla sua morte, tesi che sarebbe avvalorata dalla mancanza di sangue rappreso accanto al cadavere.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Ucraina: media, attacco missilistico su Kiev

    Ucraina: media, attacco missilistico su Kiev

    Alcune esplosioni sono state sentite all'alba a Kiev. Lo riferisce il Kiev Independent, che parla di tre deflagrazioni. Secondo quanto riportato sui social le esplosioni sarebbero state più numerose, almeno quattro, e sono state causate da missili da crociera russi:...

    Triplicano gli stoccaggi di gas giornalieri

    Triplicano gli stoccaggi di gas giornalieri

    Nessuno si aspettava fosse facile, ma la corsa verso il 90% di stoccaggi di gas pieni entro ottobre può diventare una specie di scalata all'Everest per l'Italia. Tutto è complicato dal taglio delle forniture russe, dai prezzi esosi del gas e ora anche dai contestatori...