Tunisia: deputato Ayari annuncia sciopero fame per protesta

Set 8, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – TUNISI, 08 SET – Il deputato indipendente Yassine
    Ayari, primo caduto sotto la scure della revoca dell’immunità
    parlamentare in Tunisia dopo il colpo di mano del presidente
    Kais Saied, ha iniziato lo sciopero della fame in carcere.
        Ayari, che si trova in cella dal 30 luglio per scontare una
    condanna di un tribunale militare a due mesi per offesa alle
    forze armate, protesta contro un nuovo procedimento avviato nei
    suoi confronti dalla giustizia militare a causa dei suoi post
    sui social contro le mosse del presidente. Lo ha annunciato il
    suo partito Amal wa Âamal (Speranza e Lavoro) in un comunicato
    nel quale Ayari considera quanto avvenuto il 25 luglio e nei
    suoi confronti una “grave violazione della libertà di
    espressione” e critica “il coinvolgimento dei tribunali militari
    per soffocare la voce dei civili”.
        La decisione di iniziare lo sciopero della fame, secondo il suo
    partito, è motivata anche dalla negazione ingiustificata di
    un’istanza di liberazione, sebbene in possesso di tutte le
    condizioni richieste. Inoltre, denuncia Amal wa Aamal, lo stato
    di salute di Ayari è peggiorato nonostante la presentazione di
    un certificato medico attestante la necessità di una dieta
    alimentare specifica” e la corrispondenza a lui indirizzata non
    gli è stata consegnata nel tentativo di isolarlo dal mondo
    esterno. Il partito ha anche riferito che Ayari e altri detenuti
    nel carcere di Mornaguia a Manouba – Tunisi, non sono stati
    vaccinati contro il covid, nonostante gli impegni presi dalle
    autorità competenti. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Ciclismo:investito da auto; muore a 37 anni Chris Anker Sorensen

    Ciclismo:investito da auto; muore a 37 anni Chris Anker Sorensen

    (ANSA-AFP) - ROMA, 19 SET - L'Unione Ciclistica Internazionale ha annunciato la morte dell'ex ciclista danese Chris Anker Sorensen, vincitore in particolare di una tappa al Giro nel 2010. La morte è avvenuta secondo diversi media in un incidente stradale mentre era in...

    Pugilato:Broili sul ring con tatuaggi nazisti, dura condanna Fpi

    Pugilato:Broili sul ring con tatuaggi nazisti, dura condanna Fpi

    (ANSA) - ROMA, 18 SET - Dura condanna da parte della federazione italiana pugilato per quanto visto sul ring di Trieste dove in un incontro per il titolo italiano dei pesi Superpiuma il triestino Michele Broili si è presentato con un torace interamente coperto da...