Turismo: Confesercenti E-R, dall’estate ‘boccata d’ossigeno’

Set 7, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 07 SET – Una ripresa – iniziata dalla
    seconda metà di giugno e proseguita a luglio e agosto – che
    rappresenta “una boccata d’ossigeno” per il turismo
    emiliano-romagnolo settore in cui appaiono necessari “una seria
    programmazione e interventi decisi per ritornare alla normalità
    perduta”. È quanto emerge da un’indagine commissionata da
    Assoturismo Confesercenti Emilia-Romagna al Centro Studi
    Turistici di Firenze su un campione di 512 imprese ricettive
    della regione.
        Nel corso del trimestre estivo negli hotel e nelle altre
    strutture ricettive, viene evidenziato nell’indagine “sono
    stati registrati 20,1 milioni di pernottamenti, cioè il +37%
    rispetto al trimestre 2020. Le stime indicano in oltre 2,4
    milioni le presenze dei turisti stranieri (+41,7%), mentre i
    pernottamenti degli italiani supererebbero i 17,7 milioni
    (+36%).
        Ad ogni modo, “se si confrontano questi dati, con l’estate
    2019 i numeri raccontano di una stagione al di sotto di quella
    che si può considerare la normalità, con 4 milioni in meno di
    pernottamenti rispetto al 2019 (-16%)”.
        Guardando al territorio sulla Riviera si è registrato un
    aumento stimato delle presenze, sul 2020, del 37% per un totale
    di oltre 17,7 milioni, (+41% gli stranieri, +37% gli italiani).
        Rispetto al 2019 però, si riporta una diminuzione del 14,7%.
        Nelle città d’arte il trimestre ha segnato un +39,8% dei
    pernottamenti, pari a oltre 1,1 milioni sul 2020, (+38% le
    presenze italiane, +45% quelle straniere). Rispetto al 209 il
    dato segnerebbe ancora un -36,6%.
        Per quanto riguarda le località termali il trimestre si attesta
    al +38,4% sul 2020 (+44% gli stranieri, +38% gli italiani) per
    270.000 presenze stimate: rispetto al 2019 il dato segnerebbe
    ancora un -29,6%. Sull’Appennino la stima è di una crescita del
    28,3% rispetto al 2020 (+28% gli italiani, +39% gli stranieri)
    per 405.000 presenze stimate in calo del 3,9% sul 2019. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Pallavolo: De Giorgi, vittoria Europei merito del gruppo

    Pallavolo: De Giorgi, vittoria Europei merito del gruppo

    (ANSA) - ROMA, 19 SET - "E' una gioia immensa, una vittoria cercata, desiderata, arrivata al termine di una gara davvero difficile in cui i ragazzi per lunghi tratti hanno saputo soffrire, ma non hanno mai mollato la presa". Così il ct azzurro Ferdinando De Giorgi ha...

    Pallavolo: 3-2 alla Slovenia, l’Italia vince gli Europei

    Pallavolo: 3-2 alla Slovenia, l’Italia vince gli Europei

    (ANSA) - ROMA, 19 SET - Bis per l'Italia della pallavolo ai campionati Europei. Dopo il trionfo della nazionale femminile anche la squadra maschile ha vinto il torneo continentale. I ragazzi di Fefè De Giorgi in finale hanno superato la Slovenia 3-2 (22-25, 25-20,...