Uccise donna sul Piave, per perito incapace di intendere

Nov 16, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – TREVISO, 16 NOV – Potrebbe non essere imputabile il
    34enne Fabrizio Biscaro, accusato dell’omicidio volontario e
    premeditato di Elisa Campeol, una barista di Pieve di Soligo
    (Treviso) aggredita ed uccisa a coltellate mentre prendeva il
    sole sul greto del Piave, a Moriago della Battaglia (Treviso),
    lo scorso 23 giugno. Nella perizia psichiatrica consegnata dal
    consulente del Tribunale di Treviso alla magistratura,
    risulterebbe infatti che il giovane, al momento del gesto, non
    era in grado di controllare la propria volontà. La risultanza
    dell’esame potrebbe preludere al pronunciamento della non
    imputabilità di Biscaro, destinando l’indagato alla permanenza
    in una struttura psichiatrica residenziale. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Variante Omicron: Ministero a Regioni, rafforzare tracciamento

    Variante Omicron: Ministero a Regioni, rafforzare tracciamento

    In via precauzionale, in seguito all'arrivo della variate Omicron, il ministero della Salute, raccomanda in una circolare firmata dal direttore della prevenzione Gianni Rezza, inviata alle Regioni, di rafforzare e monitorare le attività di tracciamento e...

    Cellulari in carcere, dopo il prete preso anche un dentista

    Cellulari in carcere, dopo il prete preso anche un dentista

    (ANSA) - NAPOLI, 27 NOV - Dopo il sacerdote, sorpreso nel giugno 2020, anche un medico è stato scoperto dalla Polizia Penitenziaria mentre cercava di introdurre dei cellulari in carcere: è successo ieri, ancora una volta nell'istituto casertano di Carinola. Gli agenti...