Ucraina: la corte d’appello riduce a 15 anni la pena a soldato russo

Lug 29, 2022

Condividi l'articolo

La corte d’appello di Kiev ha ridotto la pena inflitta al soldato russo Vadim Shishimarin, riducendola a 15 anni di reclusione, per l’accusa di aver ucciso un civile disarmato nella cittadina ucraina di Chupakhivka, imputazione per la quale in primo grado il militare era stato condannato all’ergastolo.Lo riportano il Kyiv Independent e la testata online Meduza.

Shishimarin, 21 anni, è il primo militare russo finito alla sbarra dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina da parte delle truppe russe.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte