Ucraina: Scholz respinge critiche, decisioni insieme a partner

Mag 1, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 01 MAG – Il cancelliere tedesco Olaf Scholz
    respinge le critiche sulla riluttanza della Germania a inviare
    armi pesanti all’Ucraina. In un’intervista al Bild am Sontag, il
    leader tedesco spiega che le sue decisioni “vengono prese in
    tempi rapidi e d’intesa con i nostri partner. Azioni affrettate
    e solitarie della Germania sarebbero discutibili”.
        Un sondaggio recente dello stesso Bild ha evidenziato che il
    54% dei tedeschi non è soddisfatto di come il cancelliere sta
    gestendo la crisi. Scholz è da giorni sotto pressione interna e
    internazionale affinché dia il via libera alla fornitura di armi
    pesanti a Kiev e ad un embargo Ue alle importazioni energetiche
    dalla Russia. Berlino ha già modificato le sue posizioni
    iniziali dicendosi disponibile all’invio di carri armati Gepard
    all’Ucraina.
        Commentando i sondaggi, Scholz ha osservato: “Bisogna tener
    conto dei sondaggi, ma non devi far dipendere le tue azioni dai
    sondaggi, in particolare su questioni di guerra e pace, sarebbe
    estremamente pericoloso”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Cannes, da Huppert a Kristen Stewart le stelle del 75mo anniversario

    Cannes, da Huppert a Kristen Stewart le stelle del 75mo anniversario

     Kristen Stewart, Sabine Azema, Sophie Marceau, Adele Exarchopulos, Jean Dujardin, Melanie Laurent, Tahar Rahim, Claude Lelouch, Michel Hazanavicius e Berenice Bejo, Paolo Sorrentino, Gabriel Garcia Bernal, Chiara Mastroianni, Isabelle Huppert, David Cronenberg,...

    Lega Serie A, obiettivo 100 milioni di fatturato in Usa

    Lega Serie A, obiettivo 100 milioni di fatturato in Usa

    La Lega Serie A avvia una nuova fase storica per il calcio italiano e punta a conquistare il mercato americano. A raccontare le linee guida strategiche della presenza della Serie A negli Usa e' il Ceo Luigi De Siervo, che ha presentato a New York l'iniziativa 'Calcio...