Ucraina:16 pazienti oncologici in Italia grazie a volo Cross

Mag 7, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – PISTOIA, 07 MAG – Sedici pazienti ucraini, di cui
    due minori, tutti con patologie tumorali, arriveranno nel
    pomeriggio in Italia grazie a un volo gestito dalla Centrale
    remota operazioni soccorso sanitario (Cross) che ha sede a
    Pistoia.
        Il volo della guardia di finanza, partito stamani alle 9.30
    da Pratica di Mare, si spiega, atterrerà a Reciov nel sud della
    Polonia, dove si trova una base Cross con un team di sanitari e
    un interprete. Da lì ripartirà con a bordo i 16 pazienti ucraini
    per atterrare, in due soste, a Bologna e a Fiumicino e
    distribuire i pazienti nelle regioni che li ospiteranno:
    Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Umbria,
    Marche, Lazio e Campania. La Toscana, in particolare, accoglierà
    due adulti, uno di 18 anni e un altro di 35 che verranno portati
    negli ospedali di Siena e di Pisa. Fino ad oggi la Cross ha
    organizzato 25 operazioni con l’Ucraina – 23 voli e due
    trasferimenti con ambulanze – portando in Italia 187 pazienti
    fra feriti e malati oncologici. Delle 25 operazioni, 12 sono
    state eseguite con aerei della guardia di finanza, otto con voli
    messi a disposizione da privati, tre con voli della guardia
    costiera e due, come detto, con ambulanze. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Accuse molestie per Musk, SpaceX pagò 250.000 dollari

    Accuse molestie per Musk, SpaceX pagò 250.000 dollari

    (ANSA) - ROMA - Accuse di molestie per Elon Musk. Una ex assistente di volo che lavorava per la flotta di aerei privati di SpaceX ha accusato Musk di averle mostrato il suo pene, di averla toccata senza consenso e di averle offerto in regalo un cavallo in cambio di un...

    Hacker Killnet mettono nel mirino 50 obiettivi italiani

    Hacker Killnet mettono nel mirino 50 obiettivi italiani

    Il collettivo Killnet ha lanciato nella tarda serata di ieri un avviso sui propri canali Telegram per attacco ad un lungo elenco di obiettivi, una cinquantina in tutto tra ministeri, aziende, autorità di garanzia, media, organi giudiziari. "Fuoco a tutti" hanno...