Ue, Pil Italia 2022 su a 3,8%, ma poi 0,3% in 2023

Condividi l'articolo

(ANSA) – BRUXELLES, 11 NOV – La Commissione Ue rivede al
rialzo le attese sulla crescita del pil dell’Italia nel 2022,
vista ora al 3,8%, rispetto al 2,9% delle stime diffuse a
luglio. Viene tagliata invece la previsione sul 2023 con un Pil
dell’Italia atteso in crescita dello 0,3%, rispetto allo 0,9%
indicato in precedenza. E’ quanto emerge dalle previsioni
economiche di autunno. Per il 2024 l’attesa è che il pil
italiano riprenda a salire per portarsi al +1,1%.La Commissione
Ue rivede al rialzo le stime sul 2022 e taglia quelle per il
2023 a causa degli effetti sulla domanda globale della guerra in
Ucraina e per la maggior inflazione. L’attesa è che il pil
nell’eurozona si attesti al +3,2% quest’anno (contro il +2,6%
indicato a luglio), per rallentare al +0,3% nel 2023 (era +1,4%
nelle stime precedenti). La previsione per il 2024 è ora di una
crescita del pil nell’eurozona dell’1,5%. “La crisi energetica
sta erodendo il potere d’acquisto delle famiglie e gravando
sulla produzione”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte