• Un libro per giorno memoria: La storia di Tova Friedman

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 25 GEN – TOVA FRIEDMAN/MALCOM BRABANT, LA
    BAMBINA DI AUSCHWITZ (Newton Compton, pp.288, 9.90 euro). “Sono
    una sopravvissuta. Questo significa che ho l’obbligo di parlare
    in nome di un milione e mezzo di bambini ebrei assassinati dai
    nazisti. Loro non possono più farlo”. E’ un memoir duro ed
    emozionante il libro “La bambina di Auschwitz”, scritto da Tova
    Friedman – attivista, vive negli Usa, una tra i pochissimi ebrei
    a essere uscita viva da una camera a gas – e Malcolm Brabant,
    edito per il Giorno della Memoria da Newton Compton. Il volume,
    mettendo al centro una delle pagine più buie della Storia
    attraverso la vita della protagonista, ripercorre l’incredibile
    vicenda di Friedman, a quattro anni scampata alle esecuzioni di
    massa nel ghetto della città polacca in cui viveva insieme alla
    sua famiglia e a sei anni fatta salire su uno dei treni diretti
    verso l’inferno in terra e poi deportata nel campo di
    concentramento nazista di Auschwitz-Birkenau, da cui uscì viva.
        L’autrice, che oggi risiede nel New Jersey e ancora si batte
    contro l’antisemitismo e i crimini di odio, mette per iscritto
    in pagine intense e drammatiche il racconto di un dolore che la
    accompagna da tutta la vita e che ora ha deciso di condividere
    anche sul suo canale TikTok da oltre 476mila follower. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte