Unicredit: utile crolla a 247 mln, pesa Russia

Mag 5, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – MILANO, 05 MAG – Unicredit archivia il primo
    trimestre in utile per 247 milioni e riduce l’esposizione sulla
    Russia per 2 miliardi. Le rettifiche ammontano nel periodo a
    circa 1,3 miliardi. Un risultato sotto le attese degli analisti
    che si aspettavano 413 milioni e crollato rispetto al 2020
    chiuso in utile per 887 milioni. “I primi mesi del 2022 sono
    stati contraddistinti da un’estrema incertezza geopolitica e
    macroeconomica” sottolinea il ceo di Unicredit, Andrea Orcel
    indicando di essere “fiduciosi riguardo le nostre capacità di
    realizzare il Piano Strategico 2022-24 e di continuare a
    supportare le nostre comunità, i nostri clienti e il sistema
    finanziario durante questo periodo turbolento” Escludendo la Russia, l’utile netto sarebbe stato di 1,2
    miliardi di euro, con una generazione organica di capitale di 44
    punti base, ricavi netti a 4,7 miliardi e rapporto costi/ricavi
    al 47,8 per cento. Unicredit conferma poi il riacquisto di
    azioni proprie del 2021 per 1,6 miliardi, sui 2,6 miliardi
    approvati dall’assemblea. Il gruppo si dice convinto di riuscire
    a distribuire anche la restante parte di 1 miliardo ma
    subordinata alla performance della Russia. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Cannes: applausi per il film di Martone ‘Nostalgia’

    Cannes: applausi per il film di Martone ‘Nostalgia’

    Successo al termine della premiere al Grand Theatre Lumiere di Cannes per Nostalgia, il film di Mario Martone dall'omonimo romanzo di Ermanno Rea (Feltrinelli), interpretato da Pierfrancesco Favino. Nove minuti sono stati gli applausi e grande emozione per tutto il...