Uno Bianca: parte la digitalizzazione degli atti processuali

Ott 13, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 13 OTT – È partito oggi il percorso che
    porterà alla digitalizzazione di tutti gli atti processuali
    della Banda della Uno Bianca, l’organizzazione criminale che tra
    il 1987 e il 1994 colpì Bologna, la Romagna e le Marche
    uccidendo 24 persone e ferendone oltre 100. Oggi a Bologna,
    nella giornata in ricordo delle vittime della Uno Bianca, il
    procuratore della Repubblica Giuseppe Amato ha consegnato i
    primi 180 faldoni, contenenti gli atti relativi all’indagine,
    alla direttrice dell’Archivio di Stato Giovanna Giubbini: in
    precedenza erano custoditi nell’archivio della Procura di
    Bologna.
        Seguirà a breve il trasferimento di altri 107 faldoni e sei
    allegati relativi alla celebrazione del processo, attualmente
    custoditi presso l’archivio della sede della Corte d’Appello di
    Bologna.
        L’iniziativa è realizzata grazie al sostegno della Regione
    Emilia-Romagna (che la finanzia con un contributo da 350mila
    euro) nell’ambito di una collaborazione che ha portato al
    versamento in Archivio di Stato e alla digitalizzazione dei
    fascicoli sui fatti di terrorismo, eversione e stragismo
    giudicati dalla Corte d’Assise di Bologna a partire dal 1971:
    tra questi la strage del 2 agosto 1980 e l’attentato
    all’Italicus. Il versamento anticipato del materiale rispetto ai
    termini previsti dal Codice dei beni culturali e del paesaggio è
    stato definito da una convenzione tra gli uffici giudiziari e
    l’Archivio di Stato di Bologna. Il lavoro di salvaguardia,
    conservazione e digitalizzazione si concluderà entro fine 2022.
        Alla cerimonia hanno partecipato il presidente della Regione
    Stefano Bonaccini, il sindaco di Bologna Matteo Lepore, la
    presidente dell’Associazione vittime Uno Bianca Rosanna Rossi
    Zecchi e il presidente dell’Associazione tra i familiari delle
    vittime della strage alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980,
    Paolo Bolognesi. “Inizia oggi un nuovo, fondamentale atto di
    salvataggio della memoria, per scongiurare il rischio dell’oblio
    e dell’indifferenza rispetto a una delle pagine più drammatiche
    della storia della nostra regione e del Paese”, commenta
    Bonaccini. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Europa League: Spalletti, grande partita di tutta la mia squadra

    Europa League: Spalletti, grande partita di tutta la mia squadra

    (ANSA) - NAPOLI, 21 OTT - ''Abbiamo vinto grazie a un grandissimo atteggiamento perché la partita non era facile. Si è visto che questa squadra giocando chiusa poteva creare problemi sulle ripartenze e dunque era necessario che noi tenessimo equilibrio e pazienza per...

    La regina Elisabetta ha trascorso la notte scorsa in ospedale

    La regina Elisabetta ha trascorso la notte scorsa in ospedale

    La regina Elisabetta, 95 anni, ha trascorso la notte scorsa in ospedale. Lo ha reso noto stasera Buckingham Palace, dopo essersi limitato ieri ad annunciare che la sovrana aveva rinunciato a una visita in Irlanda del Nord su raccomandazione dei suoi...