Usa: cyber-sicurezza, attacco hacker una seria minaccia

(ANSA) – ROMA, 18 DIC – Il maxi attacco hacker contro le
istituzioni americane scoperto nei giorni scorsi “rappresenta un
grave rischio” per il governo, le infrastrutture critiche e il
settore privato. L’allarme arriva dall’agenzia Usa per la
sicurezza informatica (Cisa) in un nuovo avviso, riporta la Cnn.
    L’attacco (che ha colpito tra l’altro l’agenzia per la sicurezza
nucleare e il dipartimento per l’energia), è stato condotto
utilizzando “tattiche, tecniche e procedure che non sono ancora
state scoperte”, spiega la Cisa se mai citare i russi, su cui
però convergono i sospetti.
    Nei giorni scorsi è stato scoperto l’attacco più sofisticato
e di vasta portata degli ultimi anni ai danni dagli Usa. Gli
hacker hanno avuto tra l’altro l’accesso alle email di
importanti dipartimenti dell’amministrazione. Secondo la
Cybersecurity and Infrastructure Security Agency, la
vulnerabilità del software SolarWinds Orion rivelata in questo
attacco non è l’unico modo in cui gli hacker hanno compromesso
tante reti online. L’agenzia sta continuando a indagare su altri
metodi di intrusione utilizzati dall’inizio dell’attacco,
iniziato mesi fa. Nel frattempo, continua ad aumentare l’elenco
delle agenzie federali e delle società private colpite da questo
maxi attacco hacker. Microsoft ha identificato più di 40 dei
suoi clienti in tutto il mondo, l’80% negli Stati Uniti ed il
resto in altri sette paesi: Canada, Messico, Belgio, Spagna,
Regno Unito, Israele ed Emirati Arabi Uniti. “È certo che il
numero e l’ubicazione delle vittime continueranno a crescere”,
ha affermato il presidente della compagnia Brad Smith,
aggiungendo che Microsoft ha lavorato per informare le
organizzazioni colpite. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte