Vaccini: Regione Fvg, obbligo è extremis, prima convincere

Dic 20, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – TRIESTE, 20 DIC – “Il termine dell’obbligo mi sembra
    molto forte. Sono dell’opinione che noi dovremmo cercare di far
    riflettere e ragionare e di fare quel lavoro per cui una persona
    si convince”. Lo ha detto l’assessore alla Sanità e
    vicepresidente della Regione Fvg Riccardo Riccardi a margine
    dell’incontro sul progetto GenIA, a proposito della richiesta da
    parte di alcune Regioni di imporre l’obbligo del vaccino contro
    il Covid in Italia. “Poi, se le cose dovessero andare oltre – ha
    aggiunto l’esponente della Giunta Fedriga -, la manovra
    dell’obbligo diventerebbe indispensabile. Però arrivare ad un
    obbligo significa non essere riusciti a fare tante altre cose
    che secondo me si possono e si devono fare”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Intesa tra Regione E-R e sindacati contro divario digitale

    Intesa tra Regione E-R e sindacati contro divario digitale

    La Regione Emilia-Romagna, con Lepida ScpA, ha siglato un accordo di collaborazione con le principali sigle sindacali dei pensionati per semplificare l'accesso e l'uso di LepidaID Spid, l'identità digitale. A sottoscrivere il protocollo Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp/Uil....

    Giustizia: allarme organici in E-R, ‘è l’ora più buia’

    Giustizia: allarme organici in E-R, ‘è l’ora più buia’

    "È il momento più buio, sotto il profilo numerico", dice la procuratrice generale facente funzioni Lucia Musti. "Questo distretto, nonostante l'Emilia-Romagna sia uno dei polmoni economico-sociali del Paese, si trova purtroppo a subire una forte inadeguatezza degli...