Vaccini: Salvini-governatori, campagna per evitare l’obbligo

Set 4, 2021

  • Condividi l'articolo

     La Lega lancia le sue proposte su piano vaccinale e Green Pass, frutto della videoconferenza tra Matteo Salvini e i presidenti Massimiliano Fedriga, Attilio Fontana, Maurizio Fugatti, Christian Solinas, Nino Spirlì, Donatella Tesei, Luca Zaia. Al primo punto c’è la promozione della campagna vaccinale, “riconoscendo l’efficacia dell’impegno dei sindaci, delle Regioni, della struttura commissariale e del governo”. Si parte dall’assunto che “un incremento delle adesioni può essere ottenuto con informazioni corrette, salvaguardando la libertà ed evitando obblighi o costrizioni, che potrebbero servire solo in via eccezionale per alcune categorie specifiche”. Il secondo punto è l’uso del Green Pass “per favorire aperture in sicurezza a partire dai grandi eventi (per esempio, concerti o eventi sportivi), ma senza complicare la vita agli italiani”. Quindi, vengono proposti “tamponi gratuiti per alcune categorie, così da permettere agevolmente l’ottenimento del Green Pass (ad esempio per i minori che fanno sport o le persone che non possono vaccinarsi)”, la “possibilità di usare tamponi salivari molecolari per ottenere il Green Pass” e infine, “l’estensione dell’utilizzo degli anticorpi monoclonali prescrivibili anche dal medico di medicina generale”.

    Brunetta, obbligo? se serve perché no – Il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta a margine dei lavori del Forum Ambrosetti a Cernobbio si dice a favore dell’obbligo vaccinale. “L’obbligo vaccinale è una conseguenza finale. Io sono molto affezionato al green pass, alla saturazione del green pass per tutto il mondo del lavoro e se poi servirà anche l’obbligo perché no?”, sottolinea il ministro. Quanto alle resistenze della Lega Brunetta replica: “”Ha approvato tutto in cdm. In consiglio dei ministri ho visto un assenso pieno dei colleghi della Lega”.

    Cresce l’ipotesi della fiducia al decreto alla Camera – Il Governo potrebbe mettere la fiducia sul decreto Green Pass da lunedì nell’Aula della Camera. L’ipotesi, a quanto si apprende, sta crescendo in queste ore, per garantire i tempi di approvazione del decreto, aggirando i mal di pancia in primis interni ai parlamentari della Lega ma anche di alcuni 5s.

    Gentiloni: estensione dell’obbligo di Green Pass è la strada giusta – “Io penso che l’estensione dell’obbligo Green Pass sia la strada giusta, l’ha indicata giustamente il presidente Draghi, mi sembra quella che si segue in Europa”, ha detto il commissario Ue per l’Economia, Paolo Gentiloni a margine del Forum Ambrosetti. “C’è uno strumento – il green pass – usiamolo”, ha aggiunto.

    Letta: sostegno al governo sull’estensione dell’obbligo – “Sostegno pieno al governo su tutto ciò che è estensione di obbligo vaccinale e di Green pass”, perché “se vogliamo libertà, e ripresa delle attività, c’è bisogno di essere seri nell’applicazione delle regole: sosteniamo quello che il governo Draghi sta facendo e chiediamo a tutti di fare lo stesso”, ha detto Enrico Letta, segretario del Pd.

    Meloni: non sono d’accordo sull’obbligo vaccinale – “L’estensione del Green pass e l’obbligo vaccinale sono due cose diverse” ,  ha ricordato Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. “Se il governo – ha detto – vuole usare il green pass per inserire surrettiziamente un obbligo vaccinale se ne assumerà la responsabilità. L’obbligo vaccinale non è giusto e io non sono d’accordo” . Meloni ha precisato che la diversità tra green pass e obbligo vaccinale deriva “anche dalle diversità di regole sugli indennizzi se qualcosa non funziona. L’obbligo vaccinale, infatti, prevede per legge che lo Stato indennizzi, sul resto ci sono sentenze della corte costituzionale ma la legge non c’è “.
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Roma, Mourinho: ‘Pellegrini rinnoverà prossimi giorni’

    Roma, Mourinho: ‘Pellegrini rinnoverà prossimi giorni’

    "Pellegrini firmerà il contratto nei prossimi giorni e questo darà ancora più forza al suo rapporto con i tifosi', lo ha detto Josè Mourinho a Sky Sport nel post partita con il CSKA Sofia parlando del rinnovo del capitano giallorosso. Della prestazione, però, non è...

    Di Maio-Fico-Raggi eletti Garanti M5s

    Di Maio-Fico-Raggi eletti Garanti M5s

    Luigi Di Maio, Roberto Fico e Virginia Raggi sono stati eletti membri del Comitato dei Garanti del M5S. La sindaca di Roma si piazza prima con 22.289 preferenze. In seconda posizione Roberto Fico con 11.949 voti, seguito da Luigi Di Maio con 11.748 voti.  L'ex...