Venezia 78: oggi Tim Roth, Servillo-Orlando e Sabina Guzzanti

Set 5, 2021

  • Condividi l'articolo

    Oggi alla Mostra Internazionale del cinema di Venezia debuttano in gara Tim Roth nei panni di un ricco inglese che tenta una fuga dalla sua vita, moglie (Charlotte Gainsbourg) e figli in SUNDOWN di Michel Franco; ILLUSIONS PERDUES, adattamento del capolavoro di Honoré de Balzac diretto da Xavier Giannoli con Benjamin Voisin, Cécile de France, Vincent Lacoste, Xavier Dolan e Gérard Depardieu; il fantasy di Ana Lily Amirpour, MONA LISA AND THE BLOOD MOON, su una giovane outsider dotata di insoliti e pericolosi poteri. Fuori concorso la coppia formata da Toni Servillo, nei panni di capo di un gruppo di guardie carcerarie e Silvio Orlando in quelli di un boss detenuto dà vita al dramma ambientato in una prigione in dismissione, ARIAFERMA di Leonardo di Costanzo.
        Ad Orizzonti è il giorno di Laura Bispuri e della conflittuale riunione di famiglia raccontata in IL PARADISO DEL PAVONE con Dominique Sanda, Alba Rohrwacher e Maya Sansa. Fra le proiezioni speciali INFERNO ROSSO. JOE D’AMATO SULLA VIA DELL’ECCESSO di Manlio Gomarasca e Massimiliano Zanin: ritratto, presentato da Nicolas Winding Refn, del prolifico regista di B movie scomparso nel 1999. Alle Giornate degli Autori viene presentato nelle Notti veneziane il documentario di Sabina Guzzanti, SPIN TIME. CHE FATICA LA DEMOCRAZIA! (in sala dal 16 settembre) dedicato a un palazzo occupato al centro di Roma.
        Ecco alcuni dei principali avvenimenti della giornata: SUNDOWN di Michel Franco (Venezia 78) con Tim Roth, Charlotte Gainsbourg, Iazua Larios (Sala Grande alle 16.45). Alice e Neil Bennett sono il cuore di una ricca famiglia inglese, in vacanza ad Acapulco con i giovani Colin e Alexa, finché un’emergenza arrivata da lontano non interrompe il loro viaggio.
        ILLUSIONS PERDUES di Xavier Giannoli (Venezia 78) con Benjamin Voisin, Cécile de France, Vincent Lacoste, Xavier Dolan e Gérard Depardieu (Sala Grande alle 18.45). Lucien è un giovane poeta sconosciuto nella Francia del XIX secolo. Decide di tentare la sorte a Parigi sotto l’ala protettrice della sua mecenate.
        MONA LISA AND THE BLOOD MOON di Ana Lily Amirpour (Venezia 78) con Jeon Jong-seo, Kate Hudson, Craig Robinson, (Sala Grande alle 18.45). La protagonista è una ragazza dotata di insoliti e pericolosi poteri che scappa da un manicomio e tenta di cavarsela da sola a New Orleans.
        ARIAFERMA di Leonardo di Costanzo (Fuori concorso) con Toni Servillo, Silvio Orlando, Fabrizio Ferracane, Salvatore Striano (Sala Grande alle 14). In un vecchio carcere ottocentesco in dismissione, per problemi burocratici i trasferimenti si bloccano. Una dozzina di detenuti rimane, con pochi agenti, in attesa di nuove destinazioni.
        IL PARADISO DEL PAVONE Di Laura Bispuri (Orizzonti) con Dominique Sanda, Alba Rohrwacher, Maya Sansa, Carlo Cerciello, Fabrizio Ferracane (Sala Darsena alle 17.15). Nena riunisce la famiglia per festeggiare il suo compleanno. Ci sono il marito Umberto; il figlio Vito e sua moglie Adelina con la loro bimba Alma; la figlia Caterina e il suo ex compagno Manfredi con Joana, la sua nuova fidanzata; la cugina Isabella; la domestica Lucia con sua figlia Grazia.
        INFERNO ROSSO. JOE D’AMATO SULLA VIA DELL’ECCESSO di Manlio Gomarasca e Massimiliano Zanin (Proiezioni speciali – Palabiennale alle 00.00). Chi era Aristide Massaccesi, in arte Joe D’Amato? In America un genio dell’horror, in Francia un maestro dell’erotismo, in Italia il re del porno.
        SPIN TIME. CHE FATICA LA DEMOCRAZIA! Di Sabina Guzzanti (Giornate degli Autori/Notti Veneziane – Sala Laguna alle 21.30). Il protagonista del racconto è un palazzo occupato di 17mila metri quadri, famoso per l’intervento dell’elemosiniere del Papa, in cui è in atto un esperimento politico e sociale. 


    Fonte originale: Leggi ora la fonte