Venezia: Blanca, prime immagini su serie tv in olofonia

Set 7, 2021

  • Condividi l'articolo

    Una giovane donna divenuta non vedente da bambina, che ha perso la sorella maggiore, uccisa da un fidanzato violento. Un evento che ha fatto maturare in lei un senso di giustizia molto forte e l’ha spinta a entrare in polizia e a specializzarsi in decodage, ossia l’ascolto analitico di tutti i materiali audio delle inchieste. E’ Blanca, la protagonista della omonima serie tv prodotta da Lux Vide con Rai Fiction, le cui immagini sono presentate questa sera a Venezia all’hotel Excelsior. Si tratta della prima produzione al mondo ad aver utilizzato l’olofonia, una speciale tecnica di registrazione del suono che permette di riprodurlo in modo simile a come viene percepito dall’apparato uditivo dell’uomo, e che ha beneficiato di una speciale consulenza artistica, quella del Maestro Andrea Bocelli, presente alla Mostra per l’occasione.
        Diretta da Jan Maria Michelini e scritta da Francesco Arlanch, Mario Ruggeri, Luisa Cotta Ramosino e Lea Tafuri, interpretata da Maria Chiara Giannetta, con Giuseppe Zeno e Pierpaolo Spollon , “Blanca” andrà in onda in autunno in prima serata su Rai 1.
        Al centro della storia, una poliziotta non vedente, che sebbene lavori in un ambiente dove la sua disabilità viene vissuta come un ostacolo, non si lascia confinare in un ufficio e riesce a dimostrare il suo valore e le sue capacità. Accanto alle sfide lavorative si troverà a dover affrontare anche quelle sentimentali: contesa da due uomini, l’ispettore Liguori, un collega dai molti segreti, e Nanni, un giovane cuoco anticonvenzionale, dovrà decidere a chi donare il suo cuore e la sua fiducia. Ad aiutarla in queste avventure i suoi amici più fidati: il cane guida Linneo, un bulldog femmina che la protegge e la conforta nei momenti più difficili e la sua amica Stella, estetista dal carattere molto esuberante. L’olofonia, che permetterà di riprodurre il suono in modo simile a come viene percepito dall’apparato uditivo umano farà sì che ascoltando la serie con semplici cuffiette, lo spettatore sarà come al posto di Blanca e sentirà esattamente come lei sente e ricostruisce il mondo. A rendere “Blanca” ancora più speciale la duplice consulenza di Andrea Bocelli: Il Maestro non solo ha descritto agli sceneggiatori il ‘mondo dei non vedenti’, ma ha fatto anche un piccolo training alla protagonista della serie, Maria Chiara Giannetta. La lezione fondamentale trasmessa dal Maestro è stata quella riguardo allo spirito “combattivo” con cui affrontare le sfide di ogni giorno, lottando per vivere una condizione di “normalità” e ricordando ad esempio che sin da bambino imparò ad andare in bicicletta e ad andare a cavallo e, da adulto, addirittura a lanciarsi con il paracadute. Nessuna compassione per la propria condizione, ma tanta voglia di farcela, prendendosi in giro quando serve con una grande dose di autoironia, tratti del carattere che sono fondamentali e permeanti anche del personaggio della protagonista. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Facebook, spesi 13 miliardi di dollari per la sicurezza

    Facebook, spesi 13 miliardi di dollari per la sicurezza

    Facebook ha affermato di aver speso, dal 2016, più di 13 miliardi di dollari per migliorare i sistemi di sicurezza e di difesa della privacy degli utenti. Secondo il gruppo, attualmente ci sono almeno 40 mila dipendenti impegnati nel monitoraggio della cybersecurity e...