• ‘Ventanas’, nasce una nuova casa editrice

    Condividi l'articolo

    Fondata da Laura Putti, giornalista e traduttrice, nasce ‘Ventanas’, una finestra originale sul mondo della letteratura. La casa editrice mira a lanciare autori e libri inesplorati in Italia. Un progetto indirizzato a lettori che sono alla continua ricerca di voci fuori dal coro: di scrittori indomabili e non allineati.
        Tra i titoli in catalogo il trasgressivo “La donna nuda”, dell’uruguayana Armonìa Somers, una delle grandi scrittrici femministe latinoamericane, e “Anche gli alberi caduti sono il bosco” dell’acclamata autrice Alejandra Kamiya, nata nel 1966 a Buenos Aires da padre giapponese e madre argentina.
        Ad aprile uscirà “Italo” di Bernardo Valli. Per la prima volta, nell’anno del centenario della nascita di Calvino, uno dei più grandi inviati speciali racconta uno dei giganti della letteratura italiana. La lunga amicizia tra i due uomini ci restituisce un prezioso libro di ricordi e frammenti che ricostruiscono il percorso umano e professionale di Calvino. A maggio è la volta di “Memorie di un uomo particolare” del francese Emmanuel Bove, autore di culto, stimato da Colette, Rilke, Beckett, apprezzato da cineasti quali Wim Wenders e Jean-Pierre Darroussin. Il premio Nobel Peter Handke ha tradotto in tedesco diversi testi di Bove, dedicandogli una biografia in cui scrive: “Dovrebbe essere il santo patrono degli scrittori (puri), più di Kafka e alla stessa stregua di Anton Čechov e Francis Scott Fitzgerald”.
        ‘Ventanas’ è “una realtà corale e composita”, dichiara Laura Putti che di sé dice: “Sono un’onnivora letteraria. Leggo, analizzo e valuto senza pregiudizi. Il piacere della scoperta è intatto”. 


    Fonte originale: Leggi ora la fonte